utente 6156
04 apr 2021
diritto penale

Compravendita camper: ci sono gli estremi per chiederci i danni?

Abbiamo venduto il camper qualche giorno fa privatamente alla cifra di 23.000€. Tutto liscio , transazione perfetta. Questo pomeriggio l’acquirente mi manda delle foto della mansarda, completamente rivoltata perché ha trovato umido e si è messo a togliere pezzi e staccare impellicciatura e legno. Noi non eravamo a conoscenza di questa grave infiltrazione perché non si vedeva nulla esternamente, l’acquirente che ha avuto modo di visionare il camper più volte non se n’è accorto, ma parlandone e appurato che nessuno era in malafede ci ha detto che si è informato con un avvocato che gli ha detto che ci sono gli estremi per chiederci i danni. Cosa ne pensa? Come agire? Cordialmente
Risposte degli avvocati
antonino ercolano
Avvocato civilista
Sant'Agnello
04 apr 2021

Gentile Utente, in effetti la presenza di vizi occulti (non visibili n'è conoscibili al momento dell'acquisto) potrebbe legittimare l'acquirente a richiedere la riduzione del prezzo o la risoluzione del contratto. Se Le dovesse arrivare una formale richiesta in tal senso (o di risarcimento danni) potrete anche eventualmente concordare bonariamente di riparare con spese al 50% ognuno o la restituzione di una parte del prezzo. Resto a disposizione nel caso necessiti di assistenza o consulenza piú approfondita contattandomi tramite il mio profilo. Cordiali saluti. Avv. Antonino Ercolano