utente 6341
17 apr 2021
altro

Posso ospitare gente se sono in affitto in stanza?

Buonasera,scrivo perché purtroppo non m’intendo di ciò ed ho bisogno d’aiuto. Ho dato disdetta della stanza che ho in affitto a causa dei miei due coinquilini che tengono la casa in maniera pessima,piatti nel lavandino per settimane idem la pattumiera. L’ho fatto presente ai padroni di casa i quali invece che risolvere il problema,l’hanno ignorato aggrappandosi al fatto che io faccia dormire da me il mio ragazzo,ci tengo a precisare che ho una stanza doppia con tanto di bagno privato,io e il mio ragazzo mangiamo in camera perché ai miei coinquilini “non sta simpatico e non vogliono incrociarlo.” Perciò non vengono mai occupati spazi comuni,se non per il tragitto dalla porta d’ingresso della camera alla porta d’uscita dell’abitazione,d’altronde non posso farlo volare. È già la seconda volta che il mio padrone di casa mi chiama chiedendomi insistentemente quante volte il mio ragazzo si fermi a dormire,io già gli ho risposto che si ferma nel week end perché entrambi lavoriamo,e che capita si fermi due volte durante la settimana,tutto dipende dai miei turni d’orario. Lui sostiene che pretendeva di essere avvisato perché è un’altra persona che vive qua,ma io gli ho ribadito che non è assolutamente così perché lui una casa ce l’ha,qua non c’è niente di suo,se non forse uno spazzolino in più che lascia qua in caso di necessità.. Addirittura stasera mi ha intimidita dicendomi “una volta avrei avuto l’obbligo di avvisare la pubblica sicurezza,adesso invece è volontario.” Cioè non capisco sinceramente cosa io stia facendo di male,ho cercato una clausola sul contratto credendo di infrangere qualche regola ma in realtà ho trovato solo una clausola che parla di subaffitto e comodato,cosa che non avviene assolutamente dato che questa persona non è né in possesso delle chiavi di casa,ne sta in casa quando io no sono presente,ne mi paga .. vorrei sapere se posso continuare a farmi gli affari miei senza problemi o se sto infrangendo qualche legge.
Risposte degli avvocati
nicola stefano dimartino
Avvocato civilista
San Giovanni Rotondo
17 apr 2021

Salve. La mera ospitalità, come nel suo caso, è ben diversa dalla sublocazione, la quale prevede l'elargizione di una somma di denaro a fronte del diritto di utilizzare la porzione dell'immobile interessato. Lei può sicuramente ospitare il proprio ragazzo, al massimo per qualche giorno, in quanto una sua permanenza quasi abituale configurerebbe un abuso del suo diritto ad ospitarlo.


antonino ercolano
Avvocato civilista
Sant'Agnello
17 apr 2021

Gentilissima Utente, ha perfettamente ragione. E' Sua facoltà ospitare il Suo fidanzato per qualche giorno, senza dover chiedere il consenso degli altri inquilini nè del padrone di casa, purchè ovviamente sia ospitato nella Sua stanza e che non occupi o abusi di spazi comuni (in quanto potrebbe arrecare pregiudizio al diritto degli altri coinquilini: es: stazionare in cucina, dormire sul divano, ecc.). Il subaffitto o la sublocazione si ha quando si ospita una persona in cambio di soldi (canone) e quindi non ha nulla a che vedere con la mera ospitalità. Tuttavia, aggiungo, che se è del tutto legittimo ospitare fidanzato, amici o parenti, è anche vero che far dormire il suo ragazzo nel weekend ed un paio di volte a settimana, sono 4 giorni su 7.. effettivamente può configurare un abuso del suo diritto di ospitare, non tollerabile dai coinquilini.. Aggiungo: per evitare di sentirsi intimidita dal padrone di casa o da altri coinquilini è sempre bene conoscere specificamente quali sono i Suoi diritti e i Suoi doveri nel condurre in locazione l'immobile, sia quelli previsti da contratto, che quelli disciplinati in generale dalla legge e sia le norme in tema di ospitalità in questo periodo emergenziale. Qualora ne avesse necessità, per consulenza o assistenza, potrà certamente contattarmi tramite il mio profilo e richiedere una "Consulenza diretta". Cordiali saluti. Avv. Antonino Ercolano - antoninoercolano()hotmail.it