utente 6542
29 apr 2021
recupero crediti

Recupero crediti da parte di agenzie recupero crediti: tempi

Salve, nel 2006 prendevo un prestito da ******, poi nel 2007 un altro da *****. Purtoppo negli anni immediatamente a seguire a causa di eventi familiari e lavorativi, non riuscii piu a pagare le rate. Dato che rimasi anche senza lavoro negli anni ancora a venire non ripresi piu a saldare nessuna rata. In seguito i crediti vantati da queste finanziarie vennero ceduti ad agenzie di recupero crediti, le quali a loro volta cedettero poi ad altre agenzie detti crediti. Negli anni mi hanno scritto non so piu quante agenzie. Ora l'ultima agenzia mi scrisse nel 2019, poi silenzio. Adesso mi sono arrivate delle raccomandate da parte dell'ultima agenzia, una certa SA****, che coinvolgono anche mia moglie che firmò come garante per ********. Mi richiedono cifre per un totale di circa 18.000 euro che io non possiedo assolutamente. Ma il discorso è un altro: ma queste richieste di recupero crediti non vanno in prescrizione dopo 10 anni? Ed è legale che i miei dati vengano trasmessi da un agenzia ad un altra per questo recupero crediti? Io non ho neppure piu nulla delle documentazioni relative alle originarie richieste di questi finanziamenti e non saprei neppure piu quantificare gli importi che sarebbero rimasti scoperti quindi da restituire. Siccome vorrei avere almeno un vostro primo parere, anche a pagamento, come riportato nella vostra offerta premium vi chiedo quindi di prendere in considerazione questa mia richiesta. Eventualmente posso spedirvi in privato copia di queste ultime raccomandate che mi sono arrivate, per sapere al limite come comportarmi, come stanno le cose anche per eventualmente rispondere qualcosa a questi signori.
Risposte degli avvocati
antonino ercolano
Avvocato civilista
Sant'Agnello
30 apr 2021

Gentile Utente, il tempo di prescrizione è di 10 anni. Ovviamente è possibile che nel corso degli anni siano state inviate lettere di costituzione in mora ex art. 1219 c.c. interruttive della prescrizione. Dal momento che la prescrizione è interrotta inizia a decorrere un nuovo termine prescrizionale di 10 anni. Pertanto ritengo opportuno. anzitutto prendere visione delle predette comunicazioni per verificare se le stesse siano regolarmente interruttive della prescrizione. Successivamente sarà possibile valutare di: 1) contestare l'intero credito; 2) qualora tali importi fossero realmente dovuti, sarà possibile procedere ad un accordo di saldo e stralcio, con la corresponsione del 30% del valore richiesto. Qualora lo desideri può richiedere una consulenza diretta a mio nome - tramite il mio profilo - e/o scrivermi al recapito mail ivi indicato: antoninoercolano()hotmail.it Cordiali saluti. Avv. Antonino Ercolano


vanessa valeria vianello
Avvocato civilista
Milano
29 apr 2021

Buongiorno, premetto che sono specializzata nella materia, occupandomi principalmente di assistenza a società di recupero credito per NPL (il suo è infatti un debito deteriorato). Premesso che il credito si prescrive in 10 anni ma salvo non venga interrotto il decorso prescrizionale con lettere di messa in mora con ricevuta di ricevimento. Se l'obbligazione principale non si prescrive, non si prescrive nemmeno quella del fideiussore. Per la questione della circolazione dei dati personali, se il credito è stato via via ceduto è tutto regolare. Infatti l'art. 158 TUB permette la cessione del credito con pubblicità anche solo a mezzo Gazzetta Ufficiale. Se è di Suo interesse ricevere un parere completo e un esame della documentazione a sue mani mi può contattare sui recapiti sul mio profilo e sarò lieta di fornirLe un preventivo gratuito. Un cordiale saluto


prof. avv. domenico lamanna di salvo
Avvocato matrimonialista
Bari
29 apr 2021

Gentile Utente, occorre approfondire e visionare la documentazione al fine di procedere legalmente ( EVENTUALE OPPOSIZIONE AL RICORSO) Per una consulenza può contattarmi ai recapiti presenti sul mio profilo. Cordiali Saluti Prof. Avv. Domenico Lamanna Di Salvo MILANO - BARI