utente 7313
12 giu 2021
diritto di famiglia

TFR ex coniuge: mi spetta?

La mia ex moglie ha ricevuto adesso il TFR. Essendo il TFR una retribuzione posticipata, vorrei sapere se ho il diritto a ricevere la metá dell'importo maturato nel periodo in cui eravamo sposati. Il matrimonio era in comunione dei beni.
Risposte degli avvocati
avvocato dequo
Avvocato amministrativista
14 giu 2021

Il diritto del coniuge nei cui confronti sia stato pronunciata sentenza di scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio ad una percentuale dell'indennità di fine rapporto percepita dall'altro coniuge all'atto della cessazione del rapporto di lavoro è subordinata, per espressa previsione dell'art. 12-bis della legge n. 898/1970, alla circostanza per cui il coniuge richiedente sia titolare del diritto all'assegno ex. art. 5 della medesima legge e non sia passato a nuove nozze. Sussistendo tali presupposti, spetta all'ex coniuge una percentuale sull'importo dell'indennità totale riferibile agli anni in cui il rapporto di lavoro è coinciso con il matrimonio.


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
12 giu 2021

Buongiorno,
ha diritto a ricevere il 40% del tfr, corrispondente agli anni di lavoro coincidenti con il matrimonio, se già riceve un assegno divorzile.
In caso contrario, non avrà diritto a tale corresponsione.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare senza impegno ai recapiti indicati nel mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo


12 giu 2021

Salve, dopo attenta lettura della questione da Lei sottoposta, ritenuto che le informazioni date non consentono una risposta precisa, dettagliata ed esaustiva. Al fine di approfondire la tematica, la invito a contattarmi ai recapiti indicati sul mio profilo. Nel ringraziarla anticipatamente per la preferenza accordatami, porgo cordiali saluti.