utente 7903
21 lug 2021
altro

Restituzione acconto: come fare

Buongiorno, ho dato un acconto di 2600€ ( con fattura di acconto, non si tratta dunque di caparra confirmatoria) per l'acquisto di una cucina. Sul contratto i termini di consegna era molto vaghi ( i primi di ottobre) con la clausola che a causa dell'emergenza sanitaria i tempi di consegna potrebbero variare ma senza nessuna tutela per il cliente.
Ho firmato con riserva chiedendo maggiori tutele in caso di ritardi nelle consegne e il negozio si è rifiutato di accettare la mia clausola.
L'ordine dunque non è partito e vorrei a questo punto riavere indietro l'acconto ma il negozio di rifiuta e mi offre di poter spendere quella cifra nello store.
Vorrei per favore avere un vostro parere.
Cordiali saluti
Risposte degli avvocati

Buongiorno, per poter esprimere un parere occorre visionare la documentazione in Suo possesso ed in particolare il contratto, per verificare la possibilità di trovare una soluzione soddisfacente.
Si ringrazia per l'attenzione e si rimane a completa disposizione per ogni ulteriore necessità.
Può visionare i miei recapiti sul profilo.
Il mo Studio Legale si trova a Segni (RM)
Avv. Francesco Magnosi
3394500701


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
21 lug 2021

Buongiorno Sig. Strippoli,
il caso da Lei descritto integra un inadempimento contrattuale da parte del venditore che Le consente di agire per ottenere la restituzione dell'acconto.
Provveda, pertanto, ad inviare formale comunicazione di diffida, salvo agire in giudizio chiedendo l'emissione di un decreto ingiuntivo.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare senza impegno ai recapiti indicati nel mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
Torino - Milano