25 mar 2020
diritto di famiglia

Fine convivenza per rifiuto rapporti sessuali: che fare?

Buongiorno, sono un convivente con figli minorenni. Con la compagna c'è un bel rapporto nella norma, ma non riesco a convivere più con lei in quanto si rifiuta di avere rapporti sessuali, e non mi ha mai dato una motivazione. Vorrei porre fine al rapporto per mancanza di sesso, a cosa vado incontro, la responsabilità su chi ricade, e dal punto di vista patrimoniale a cosa vado incontro? La casa rimane a lei e anche il mutuo? Oppure la casa a lei e il mutuo a metà ?
Risposte degli avvocati
antonio sirica
Avvocato civilista
25 mar 2020

Caro Utente, la sua situazione mi sembra giustifichi la cessazione della relazione. Tuttavia per poter rispondere alle domande che pone occorrono ulteriori informazioni sulle circostanze di fatto e sulla situazione patrimoniale. Qualora volesse approfondire, mi contatti tramite piattaforma.


26 mar 2020

Buongiorno, certamente Lei potrà chiedere la separazione e se ci sono gli estremi anche con addebito a sua moglie. Per quanto riguarda il resto senza un'attenta valutazione della situazione patrimoniale non è possibile dare ulteriore risposta. Se ha bisogno di assistenza legale mi può contattare tramite la piattaforma. Avv. Maria Alessi


26 mar 2020

Buongiorno, se semplicemente convivete senza alcuna avvenuta formalizzazione, per qualsiasi questione vi potete accordare tra voi, formalizzando l'accordo a tutela di entrambi e soprattutto dei figli minori. Non c'è nessuna regola generale se non siete in matrimonio e anche mutuo e altre questioni patrimoniali, se non siete sposati, esulano dal rapporto tra voi e sottostanno alle classiche norme contrattuali. Resto a disposizione. Cordiali saluti.