utente 972
26 mar 2020
diritto di famiglia

L'amministratore di sostegno è libero di vendere senza il mio consenso?

Buongiorno, mi chiamo Alberto C. e vi scrivo da Trieste; ho mia madre con un amministratore di sostegno messo da mia sorella ancora due anni fa, anche se non ce n’era bisogno. Dopo molti danni sul conto dei miei genitori, Tramite un avvocato , abbiamo messo mia sorella come amministratrice di sostegno, in modo che, essendo un parente, non potesse toccare neanche un centesimo. Mia sorella dopo diversi mesi si è tolta lasciando di nuovo tutto in mano ad un amministratore di sostegno, un altro avvocato. Mio papà è morto lo scorso anno in marzo ed era stato messo a suo tempo anche a lui l’amministratore di sostegno. Adesso il nuovo amministratore vuole vendere un appartamento sito in Lignano Sabbiadoro, dove io e quella cretina di mia sorella, insieme a mia mamma, quest’ultima proprietaria già per metà dell’immobile, andiamo ad ereditare. L’amministratore di sostegno riceve forti pressioni affinché io gli consegni le chiavi perché vuole venderlo. Oltretutto l’amministratore di sostegno vuole vendere l’appartamento di Trieste che è’ esclusivamente intestato a mia madre dove vivo da quando sono nato e vuole buttarmi fuori di casa. Io che sono erede in parte di un terzo della metà dell’immobile, non voglio vendere. La mia domanda è questa: l’amministratore di sostegno tramite qualche cavillo vendere lo stesso l’appartamento? Oltretutto l’amministratore di sostegno vuole vendere l’appartamento di Trieste che è’ esclusivamente intestato a mia madre dove vivo da quando sono nato e vuole buttarmi fuori di casa. Mia mamma è’ stata messa 10 mesi in una casa di riposo di cui non aveva assolutamente bisogno! Ora e’ a Bolzano a casa di mia sorella. L’amministratore di sostegno fa il furbo dicendo che è’ in casa di riposo invece non è’ assolutamente vero e questo lo ho constatato. Premetto che mia mamma è’ lucida, capace di intendere e volere , e con qualche sotterfugio, mia sorella che lavora come oss in ospedale a Bolzano, d’accordo con i medici , le ha fatto diagnosticare un principio di Alzeimer, affinché persista questo amministratore di sostegno che vuol ‘mangiare ‘ tutto. Sono disperato ! Mia mamma non ha bisogno di amministratore di sostegno , ha solo problemi di cuore, ma ciò non le compromette di svolgere le normali azioni quotidiane della vita , ne’ le compromette di ragionare con la sua testa e di fare le giuste scelte. Il mio Avvocato dice che non si può far nulla ed ha l’amministratore di sostegno il coltello dalla parte del manico. Attendo un riscontro. Grazie di cuore Alberto C. da Trieste
Risposte degli avvocati
26 mar 2020

Buongiorno, l'amministratore di sostegno non può vendere l'immobile senza preventiva autorizzazione del giudice e ci devono essere compravate ragioni. Faccia presente al suo Avvocato l'intenzione di contestare tutto l'operato dell'Ads ed, eventualemnte, potreste chiedere la sostituzione dello stesso.