Quando si verifica l’usucapione di immobili?

In quanti anni si acquista la proprietà di un terreno per usucapione?

Domanda

Ho il possesso di un terreno da più di 22 anni, il proprietario prima di morire ma dopo i 22 anni fa testamento, al che dopo la sua morte chiedo di acquistare il terreno per usucapione. Chiedo: posso acquistare il terreno per usucapione? Il suo testamento dopo i 22 anni ma prima che io chiedessi di usucapire ha effetto, o non viene preso in considerazione in merito alla mia richiesta? Grazie in anticipo per la vostra gentile risposta

Risposta

Gentile,
l’usucapione è un modo di acquisto a titolo originario della proprietà ed è disciplinato dagli articoli 1158 e seguenti del codice civile.
L’acquisto della proprietà di un bene per usucapione si verifica in virtù del possesso continuato ed ininterrotto per il tempo indicato dalla legge, che è di vent’anni nel caso di possesso in mala fede e di dieci anni nel caso di possesso in buona fede.
A tal proposito, invero, l’art. 1158 c.c., rubricato “Usucapione dei beni immobili e dei diritti reali immobiliari”, stabilisce che “La proprietà dei beni immobili e gli altri diritti reali di godimento sui beni medesimi si acquistano in virtù del possesso continuato per vent’anni”. L’art. 1159, invece si riferisce all’usucapione abbreviata. La norma, recante “Usucapione decennale”, prevede che “Colui che acquista in buona fede da chi non è proprietario un immobile, in forza di un titolo che sia idoneo a trasferire la proprietà e che sia stato debitamente trascritto, ne compie l’usucapione in suo favore col decorso di dieci anni dalla data della trascrizione”. 
L’usucapione, quindi, si realizza con il compimento del termine indicato dalla legge, senza che sia necessario alcun accertamento giudiziale.
Pertanto nel Suo caso, se sussistono tutti i requisiti indicati, può dirsi acquistato per usucapione il terreno in questione, essendo trascorsi ben 22 anni, e ciò anche se Lei non abbia fatto prima alcuna domanda di accertamento.