I figli esclusi dalla successione possono impugnare il testamento

Domanda

Buonasera, 10 anni fa mio padre si trovava in Uzbekistan per lavoro, li ha commesso adulterio e sono incominciate le diatribe legali per le proprietà  tra lui e mia madre, lui ha riconosciuto un figlio dando il suo cognome come figlio naturale, cosa impossibile in quanto reso sterile da un intervento, ora in punto di morte l’8 di questo mese ha contratto matrimonio con un falso certificato di divorzio e ha fatto testamento lasciando tutto alla sua fantomatica moglie e al presunto figlio. Sia io che mia sorella siamo disposti a sottoporci all’esame del dna e quello che mi chiedo, se si dimostra che lei è entrata in italia solo grazie a questo riconoscimento, il suo annullamento vanificherebbe anche false vendite di immobili? In quanto mio padre un appartamento lo ha fatto risultare venduto alla fantomatica moglie in attesa di un riscontro porgo cordiali saluti

Risposta

Se è figlio legittimo o naturale può impugnare il testamento con cui Suo padre ha lasciato tutti i suoi beni alla nuova moglie ed al figlio, in quanto per legge ai figli spetta una quota del patrimonio del genitore defunto, chiamata quota di legittima, e qualsiasi disposizione testamentaria contraria sarebbe nulla.

 Dott.ssa Graziana Aiello

LEGGI PURE:  Condanna penale erronea ed ingiusta?