20 giu 2021
Giurisprudenza

Usucapione terreno agricolo: dopo quanti anni?

Come funziona l'usucapione di un terreno, cosa prevede il Codice civile a proposito degli anni che ci vogliono per usucapire un terreno agricolo e cosa cambia, invece, nel caso dei terreni montani.

L’usucapione è un concetto molto diffuso nel diritto: si tratta di una modalità di acquisto della proprietà di un bene sulla base del possesso di alcuni requisiti ed è regolata dagli articoli 1158 e seguenti del Codice civile

Come funziona nel caso di un terreno? Ci sono delle regole da rispettare o basta recintare il terreno che si sta coltivando, anche se è di un’altra persona, per procedere con la sua usucapione?

Vediamo cosa comporta l’usucapione di un terreno, in quanti anni è possibile ottenerne la proprietà e cosa cambia tra un terreno agricolo e un terreno montano. 


Come funziona l’usucapione di un terreno


La regola generale alla base dell’usucapione prevede che:


Nel caso di un terreno, il soggetto che ha un terreno confinante a quello che vorrebbe usucapire dovrà avviare una causa per dimostrare al giudice del tribunale competente di possedere il terreno da almeno 20 anni, senza alcuna interruzione e in modo non violento né clandestino

Chi si ritrova in possesso di tali requisiti potrà dunque ottenere la sentenza che gli permetta di acquisire il terreno per usucapione

Leggi anche: “Usucapione dell’eredità“.

usucapione terreno

Come evitare l’usucapione di un terreno


Supponiamo che il proprietario di un terreno si renda conto che il suo confinante non è in realtà in possesso delle condizioni che potrebbero permettergli di acquistarlo per usucapione: cosa potrà fare per difendersi?

Nella pratica potrà agire in giudizio:


Leggi anche: “Cos’è la prelazione agraria“.

usucapione terreno

Cosa cambia con i terreni montani


Il Codice civile disciplina anche una particolare tipologia di usucapione, ovvero quella relativa ai fondi rustici che si trovano in Comuni montani e con redditi bassi: in questo caso i tempi dell’usucapione sono ridotti rispetto alla norma. 

A questo proposito, all’articolo 1159-bis del Codice civile si legge che:

“La proprietà dei fondi rustici con annessi fabbricati situati in comuni classificati montani dalla legge si acquista in virtù del possesso continuato per quindici anni.

Colui che acquista in buona fede da chi non è proprietario, in forza di un titolo che sia idoneo a trasferire la proprietà e che sia debitamente trascritto, un fondo rustico con annessi fabbricati, situati in comuni classificati montani dalla legge, ne compie l’usucapione in suo favore col decorso di cinque anni dalla data di trascrizione.

La legge speciale stabilisce la procedura, le modalità e le agevolazioni per la regolarizzazione del titolo di proprietà. Le disposizioni di cui ai commi precedenti si applicano anche ai fondi rustici con annessi fabbricati, situati in comuni non classificati montani dalla legge, aventi un reddito non superiore ai limiti fissati dalla legge speciale”.

Usucapione terreno – Domande frequenti


Quando è possibile usucapire un terreno?

Per usucapire un terreno non è sufficiente coltivarlo: ecco quali sono le regole indicate nel Codice civile.

Come funziona l’usucapione per i terreni?

Per procedere con l’usucapione di un terreno bisognerà essere in possesso di determinati requisiti e poi avviare una causa: scopri come funziona.


Hai bisogno di una consulenza legale su questo argomento?
Invia la tua richiesta, hai a disposizione più di 1000 avvocati pronti a rispondere!