Patrizia Chippari

Avvocato matrimonialista
12 apr 2022
Consulenza

Chi è il criminologo

Quali sono le mansioni che svolge uno dei mestieri più interessanti al mondo: quello del criminologo.

Il criminologo ha il compito di personificare l’unità e la verità della scienza criminologica, dirigendo, in prima persona, tutti i movimenti della scena del crimine, cioè del sopralluogo, a partire dalla sua più attendibile intuizione su un movente, da cui si possa poi arrivare alla configurazione della personalità del criminale.

Le varie discipline, come la psicologia, la sociologia, la criminalistica e l’investigazione, devono porsi come supporto e verifica di una intuizione centrale che può e deve avere solo il Criminologo.

Il criminologo deve cercare la verità senza farsi ingannare dai possibili giudizi suoi, o degli altri o dalle molteplici esperienze che potrebbero coprire la singolarità del crimine.

Deve osservare, col massimo della capacità unitaria, la complessità percettiva delle singole cose che si presentano nel sopralluogo, tenendo presente che la percezione mediata, cioè dipendente da una molteplicità di singole cose e da una presupposta conoscenza ed esperienza, si deve sempre fondare su principi immediati.

Vuol dire saper mettere in parentesi ogni giudizio e porsi immediatamente nella condizione della vittima, tenendo conto dell’oggettività e della massima logicità della situazione, nella maggiore attinenza specifica del criminale situazionale e cercando di dare un valore matematico, perciò di scienza esatta, al movente. Prendere poi coscienza di questa essenzializzazione del caso, vuol dire cercare di evitare, con ogni mezzo, la psicologizzazione dell’essenza.

criminologo

Deve porre, in un atto unitario, la visione del sopralluogo, tenendo conto del movente, della personalità del criminale che si adatta alla tipologia del crimine, dell’arma del delitto e dell’evento criminoso, partendo da una specifica intuizione.

Le altre discipline servono come verifica e come supporto della tesi centrale posta in essere dal criminologo che coordina tutto il lavoro, senza farsi distrarre dalle diverse impostazioni scolastiche, le quali partono dalle particolari metodologie per cercare una verità che difficilmente potrà essere raggiunta.

Il criminologo deve tendere, per quanto possibile, a spogliare le parole delinquente, criminale, ecc. da implicazioni emotive e da giudizi etici. Si effettuano differenziazioni a seconda della gerarchia dei valori violati (ad esempio il criminale è lo stupratore e non chi ha commesso un illecito finanziario).

Caratteristica peculiare, quindi, per il criminologo è il procedimento di epochè (astensione dal giudizio).

Hai bisogno di una consulenza legale su questo argomento?
Invia la tua richiesta, hai a disposizione più di 1000 avvocati pronti a rispondere!