18 ott 2022
Consulenza

Calcolo termini processuali dies a quo

Il calcolo dei termini processuali può essere fatto in modi differenti, per esempio contando i giorni, i mesi o gli anni. Scopri come funziona la procedura e quali sono i principali termini in vigore in Italia.

Il calcolo dei termini processuali è estremamente importante, sia in ambito civile che penale, in quanto la loro inosservanza avrà indubbie conseguenze, in particolare in merito a eventuali preclusioni o decadenze

Si parla di calcolo dei termini processuali dies a quo indicando che, nell’effettuare il calcolo, non si include il giorno di decorrenza del termine, mentre viene incluso quello conclusivo. Dies a quo è, dunque, il giorno di inizio della decorrenza. 

Nelle prossime righe analizzeremo come funziona il computo dei termini processuali, il cui mancato rispetto può sfociare per legge nella rimessione in termini. Questi ultimi, potranno essere:

  1. termini legali, quando sono disciplinati da una norma;
  2. termini giudiziali, nell’ipotesi in cui siano assegnati dal giudice. 


Tipologie di termini processuali


Classificazione termini processualiTipologie
Termini acceleratori: scandiscono l’attività processuale.
Ne è un esempio il termine per proporre un’impugnazione
Termini perentori:
termini definiti dalla legge e si deve osservare a pena di decadenza. Non si può né abbreviare né prorogare. La sua mancata osservanza può determinare la decadenza dal diritto di compiere un atto. È possibile la rimessione in termini solo se si dimostra che l’inosservanza è dipesa da una casa non imputabile
Termini ordinatori:
termini non definiti dalla legge come perentori. In caso di inosservanza, non si verificano preclusioni o decadenze. Può essere prorogato dal giudice, oppure sanato con la remissione in termini

Termini dilatori: permettono il compimento dell’atto solo in seguito dal loro decorso
Ne sono esempi:
il termine a comparire
il termine per il deposito dell’istanza di assegnazione o vendita dei beni pignorati
È prorogabile o abbreviabile solo in casi eccezionali

Come calcolare i termini processuali


Il calcolo dei termini processuali potrà avvenire:


Il calcolo dei termini a giorni si basa sulla regola del dies a quo non computatur in termino, ovvero nel fatto che il giorno iniziale (dies a quo) non viene calcolato, mentre si prende in considerazione quello finale (dies a quem). 

Questa regola non si applica per il termine libero, ovvero quello in cui il calcolo non conteggia né il giorno o l’ora iniziale, né l’ultimo giorno (o ora). 

Il calcolo a mesi o ad anni tiene conto del calendario comune, considerando la sospensione dei termini feriale o la sospensione straordinaria per covid

Leggi anche Calcolo termini appello penale

calcolo termini processual

Calcolo termini processuali giorni festivi e sabato


Nel calcolo dei termini processuali, vengono conteggiati anche i giorni festivi, che sono considerati come se fossero non festivi. 

Tuttavia, nell’ipotesi in cui la scadenza dovesse ricaricare in un giorno festivo, sarà fatta slittare al primo giorno non festivo successivo. Questa regola vale sia per i termini acceleratori, sia per quelli dilatori. Non viene invece applicata nel caso di termini liberi

I giorni festivi previsti dal nostro calendario sono i seguenti:


Il 29 giugno è festivo solo per la città di Roma, ai sensi di quanto previsto dal DPR 792/1985.

La proroga dei termini al primo giorno successivo non festivo viene applicata anche qualora i termini cadano di sabato per gli atti processuali fuori udienza, come per esempio il deposito di memorie o comparse

Nel caso di termine a ritroso, ovvero quando il calcolo di termini processuali parte dal giorno finale, la scadenza viene invece anticipata al primo giorno non festivo prima del sabato

calcola termini processuali

Calcolo termini processuali con sospensione feriale


La sospensione feriale si applica nel periodo compreso tra il 1° agosto e il 31 agosto inclusi, di ogni anno, ai sensi di quanto previsto dall’art. 1 della legge 742/1969 (come modificato dall’art. 16 della legge 162/2014). 

Non viene applicata alle seguenti cause e procedimenti:


Calcolo termini processuali con sospensione covid


La sospensione covid è stata invece introdotta nel periodo compreso tra il 9 marzo 2020 e l’11 maggio 2020, su ogni tipologia di atto del procedimento, come le impugnazioni o il procedimento esecutivo. 

La sospensione dei termini e il rinvio delle udienze è applicabile anche nel periodo compreso tra il 12 maggio 2020 e il 31 luglio 2020. La sospensione covid non si applica nelle cause e nei procedimenti indicati al paragrafo precedente. 

Calcolo termini processuali civili


Procedimento Termini
Termini per comparire (art. 163 bis c.p.c.)
90 giorni liberi, se il luogo della notifica è in Italia
150 giorni liberi, se il luogo della notifica è all’estero
Termini per comparire davanti al Giudice di Pace (art. 318 c.p.c.)
45 giorni liberi se il luogo della notifica è in Italia
75 giorni liberi se il luogo della notifica è all’estero
Termini per le memorie istruttorie (art. 183 c. 6 c.p.c.)Termine perentorio di:
30 giorni per depositare memorie limitate alle precisazioni o modificazioni delle domande, delle eccezioni e delle conclusioni già proposte
ulteriori 30 giorni per replicare alle domande ed eccezioni nuove, o modificate, oppure per proporre la cosiddetta “seconda memoria”
ulteriori 20 giorni per la cosiddetta “terza memoria”, ovvero per le indicazioni di prova contraria
Termini per comparsa conclusionale e memorie di replica (art. 190 c. 1 c.p.c.)
60 giorni dalla rimessione della causa al collegio e le memorie di replica entro i 20 giorni successivi
Termini per impugnazioni (art. 325 c.p.c.)
30 giorni per proporre l’appello, la revocazione e l’opposizione di terzo
60 giorni per il ricorso in cassazione
Termine per il deposito del ricorso in appello
30 giorni dalla notificazione della sentenza
40 giorni per notificazione all’estero
Termine per la notifica del decreto ingiuntivo
60 giorni dalla pronuncia in Italia
90 giorni negli altri casi

Calcolo termini processuali esecuzioni


EsecuzioniScadenza termine
Cessazione di efficacia del pignoramento45 giorni senza assegnazione o vendita, con decorrenza dalla notifica del pignoramento
Intervento del creditore senza titolo esecutivo10 giorni successivi al deposito
Termine per il deposito di istanza di vendita e assegnazione45 giorni
Termini iscrizione a ruolo del pignoramento mobiliare15 giorni dalla consegna del verbale di pignoramento
Termini iscrizione a ruolo del pignoramento presso terzi30 giorni dalla consegna del verbale di pignoramento
Termini iscrizione a ruolo del pignoramento immobiliare15 giorni dalla consegna del verbale di pignoramento
Termine per deposito documentazione catastale60 giorni dal deposito del ricorso
Termine per l’opposizione agli atti esecutivi20 giorni dalla notificazione del titolo esecutivo o del precetto

Hai bisogno di una consulenza legale su questo argomento?
Invia la tua richiesta, hai a disposizione più di 1000 avvocati pronti a rispondere!