deborah bianchi
Avvocato civilista
12 giu 2020
Consulenza

App Immuni: privacy o salute?

Una riflessione sull'utilizzo dell'app Immuni: quando la salute diventa più importante della privacy.

La App Immuni costituisce un’applicazione da scaricare sul cellulare per tracciare i contatti (solo i contatti e non gli spostamenti) avuti con tutti i telefoni intercettati a distanza ravvicinata.





Nel caso in cui uno dei soggetti incrociati sia risultato positivo al COVID-19, ove questi acconsenta, l’operatore sanitario scaricherà tutti i contatti registrati dal suo telefono nel server dedicato dell’Autorità Sanitaria.





Come opera il server di Immuni





Tutti i giorni, questo server viene interrogato dai cellulari di tutti gli utenti della app Immuni al fine di verificare se esistano dei match con i contatti dei soggetti positivi.





Se viene rilevato il match, appare un banner sul cellulare che avvisa di avere incontrato un soggetto positivo al COVID-19 (Notifica di esposizione).





Inoltre l’avviso continua con la raccomandazione di rivolgersi al medico o al pediatra di fiducia per maggiori accertamenti. Starà poi al soggetto avvisato scegliere liberamente cosa fare.









Il dibattito su Immuni





Attualmente sussiste un dibattito molto acceso su questa App Immuni tra i fautori delle ragioni della Salute anche sopra la privacy e viceversa.





Il Garante Privacy ha autorizzato la App Immuni sostenendo che al momento non risulterebbe in violazione della privacy.





Nonostante questo, restano ancora dei dubbi sulla conformità della stessa alla disciplina del Regolamento europeo sulla privacy, soprattutto in merito al fatto che l’infrastruttura che consente l’interoperabilità, ovvero la possibilità di comunicare tra sistemi operativi dei cellulari (Android o iOS) prima incompatibili è stata allestita da Google e Apple, cioè da due fornitori non italiani.





Di fronte al dilemma tra salute o privacy non esistono soluzioni già preconfezionate, ma ogni volta si devono bilanciare i due diritti nel caso concreto.