09 ott 2020
Informatica e internet

Bonus PC e tablet 2020: tutto quello che c’è da sapere

Come richiedere il bonus PC e tablet 2020, a chi spetta e a chi rivolgersi per ottenerlo.

Cos’è il bonus PC e tablet 2020





Il bonus PC e tablet è un contributo economico che va da un minimo di 200 euro a un massimo di 500 euro, introdotto dal Governo con l’obiettivo di favorire il processo di digitalizzazione e attenuare il digital device che attanaglia il Paese. 





L’incentivo si rivolge alle famiglie e alle imprese in difficoltà economica per far sì che tutti possano dotarsi di strumenti tecnologici attraverso i quali sia possibile connettersi a Internet: il voucher PC è regolato da un decreto pubblicato in Gazzetta ufficiale il 1° ottobre 2020.





In questa guida saranno analizzate quali sono le caratteristiche del bonus, quali i requisiti per fare domanda e qual è la procedura da seguire per richiederlo. 







Come funziona il bonus PC





Il bonus PC e tablet 2020 è uno sconto che può essere utilizzato per l’acquisto di dispositivi elettronici, quali computer o tablet, e servizi per la connessione a Internet da casa riservato alle famiglie che si trovano in una situazione di disagio dal punto di vista economico. 





Il bonus non viene applicato sotto forma di rimborso tramite l’erogazione di un voucher da consegnare in un negozio di tecnologia nel momento in cui si acquista un PC o un tablet, in quanto il funzionamento del contributo è ben diverso. 





Il cittadino dovrà scegliere uno degli operatori di telefonia fissa che sono iscritti al portale Infratel per l’attivazione di una nuova offerta Internet casa. L’operatore applicherà così uno sconto sul canone dell’abbonamento a Internet o su eventuali costi previsti, quali quello del modem o dell’attivazione. 





Il dispositivo elettronico al quale si è interessati non può essere comprato in modo diretto poiché sarà il provider di servizi Internet a fornire a chi sta usufruendo del bonus PC un computer o tablet in comodato d’uso





bonus PC




A chi spetta e come fare domanda





Per richiedere il bonus PC, si dovranno rispettare dei requisiti di tipo reddituale, ovvero l’ISEE del proprio nucleo familiare non dovrà essere superiore a 20.000 euro





Il bonus potrà essere richiesto da:









L’importo del bonus, il cui valore massimo è pari a 500 euro, sarà applicato sotto forma di sconto sul canone dell’abbonamento Internet casa, che dovrà essere attivato per un periodo di almeno 12 mesi, sugli eventuali costi di attivazione e per la fornitura da parte dell’operatore telefonico dei dispositivi elettronici richiesti. 





I documenti richiesti





Ogni nucleo familiare potrà ricevere un singolo contributo, il quale sarà erogato da Infratel Italia (Infrastrutture e Telecomunicazioni per l’Italia S.p.A.), società del MISE, la quale fa parte parte del Gruppo Invitalia. 





Per poter ottenere il bonus PC e tablet, si dovranno allegare alla richiesta:









bonus PC




Cosa succede dopo la richiesta





Dopo aver inviato la richiesta relativa al bonus PC e connessione 2020, il gestore di servizi Internet al quale ci si è rivolti dovrà:









In seguito, l’operatore riceverà il rimborso dello sconto applicato per mezzo di una procedura da seguire sul portale Infratel, online dall’8 ottobre 2020. Gli operatori dovrebbero già essere in grado di gestire le richieste degli utenti dal 19 ottobre. 





Nel caso in cui si volesse passare a un altro operatore prima di 12 mesi:









Bonus PC per aziende 





In una prima fase, il bonus sarà destinato unicamente alle famiglie con ISEE inferiore a 20.000 euro, mentre in una seconda fase potranno farne richiesta anche:









Leggi anche: “Come funziona il bonus TV 2020“.