02 dic 2022
Diritto commerciale

Scommesse sportive: quando sono illegali?

Quali sono le condizioni da rispettare per poter organizzare scommesse sportive in modo lecito in Italia? Quando diventano invece illegali? Scopri di più a proposito della disciplina sul gioco d'azzardo in Italia.

Le scommesse sportive rientrano tra le tante tipologie di scommesse sulle quali si possono piazzare dei soldi oggi. Lo sport betting, termine inglese abbastanza noto che significa proprio scommettere, si è diffuso sempre di più, grazie anche al proliferare di siti e applicazioni dedicate al tema, sicure e affidabili  

Una scommessa sportiva consiste nel puntare una somma sulla vittoria di qualcuno, che sia una squadra di calcio o un cavallo, come in una gara equestre. Rientra, dunque, nel gioco d’azzardo, in quanto prevede un rischio (non calcolabile e imprevedibile) per chi sceglie di scommettere. 

Fino a quando una scommessa sportiva può essere considerata legale? Quando, invece, vengono violati i confini della legalità? Cerchiamo di capire come stanno le cose in Italia e qual è l’organismo che regola questo settore. 


Scommesse sportive e siti AAMS


In Italia, per operare nel settore delle scommesse è necessario avere una licenza rilasciata da AAMS, Amministrazione Accentrata dei Monopoli di Stato, assieme a un’autorizzazione della Polizia.

Tale autorizzazione è necessaria, per esempio, per la messa in commercio di giochi quali il gratta e vinci, ma anche per il lotto e il superenalotto

Viene concessa 

a soggetti concessionari o autorizzati da parte dei Ministeri o di altri enti ai quali la legge riserva la facoltà di organizzazione e di gestione delle scommesse, nonché a soggetti incaricati dal concessionario o dal titolare di autorizzazione in forza della stessa concessione o autorizzazione. 


Quando scommettere è legale


La legalità delle scommesse e del gioco d’azzardo viene assicurata anche per le grandi società gestite da privati, ma autorizzate dallo Stato. Si tratta dei Casinò

In Italia, ne abbiamo soltanto 4 collocati a:

  1. Sanremo;
  2. Campione d’Italia;
  3. Venezia;
  4. Saint Vincent.

Nel caso delle scommesse online, è sempre AAMS a occuparsi della concessione delle necessarie licenze – che sono comunque revocabili – a condizione che il richiedente sia essere in possesso di determinati requisiti. 

scommesse sportive legali

Scommesse (sportive) legali: requisiti


I requisiti imposti dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato al fine di rilasciare una licenza per l’esercizio di gioco sono:

  1. non aver subito condanne per delitti relativi alla lesione di moralità pubblica e buon costume;
  2. non aver violato le norme sui giochi d’azzardo, previste dagli artt. n. 11 e n. 14 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.

L’autorizzazione deve essere concessa dallo Stato perché

l’organizzazione e l’esercizio di giochi di abilità che prevedono una vincita di qualsiasi tipo e per la cui partecipazione sia richiesto un pagamento in denaro sono esclusivamente riservati allo Stato.


LEGGI ANCHE Quando uno scherzo diventa punibile

Scommesse sportive: quando sono illegali? 


Incappare in un sito di scommesse sportive online non autorizzato è davvero molto semplice. Una scommessa si trasforma in esercizio abusivo, quindi in un’attività illegale, quando non è autorizzata dallo Stato

Le scommesse sportive sono inoltre illegali quando:


Scommesse sportive illegali: cosa si rischia


La Legge 401/89, a proposito di interventi nel settore del gioco e delle scommesse clandestine e tutela della correttezza nello svolgimento di manifestazioni sportive, prevede delle sanzioni sulle scommesse illegali. 

Per l’esercizio abusivo dell’attività di gioco e/o scommesse si rischia, per esempio, la reclusione da un minimo di 6 mesi a un massimo di 3 anni. 

Ai sensi dell’articolo 88 del Testo unico leggi di pubblica sicurezza, comma 4 bis. spetta la stessa pena a chi invita altri a fare scommesse su Internet o al telefono senza essere in possesso dell’autorizzazione necessaria. 

Chi commette illeciti di questo tipo, viene anche escluso dalla partecipazione a qualsiasi evento o manifestazione sportiva in cui si svolgano scommesse o si giochi d’azzardo

scommesse sportive illegali sanzioni

Scommesse illegali e Codice penale


L’articolo 718 c.p. sull’esercizio del gioco d’azzardo prevede inoltre che 

Chiunque, in un luogo pubblico o aperto al pubblico, o in circoli privati di qualunque specie, tiene un gioco d’azzardo o lo agevola è punito con l’arresto da tre mesi ad un anno e con l’ammenda non inferiore a euro 206.

Se il colpevole è un contravventore abituale o professionale, alla libertà vigilata può essere aggiunta la cauzione di buona condotta.


Le circostanze aggravanti previste all’articolo 719 c.p. sono le seguenti:

La pena per il reato preveduto dall’articolo precedente è raddoppiata:

1) se il colpevole ha istituito o tenuto una casa da giuoco;

2) se il fatto è commesso in un pubblico esercizio;

3) se sono impegnate nel giuoco poste rilevanti;

4) se fra coloro che partecipano al giuoco sono persone minori degli anni diciotto.


In aggiunta, viene punito non solo chi organizza, ma anche chi partecipa al gioco d’azzardo illegale (720 c.p.):

Chiunque, in un luogo pubblico o aperto al pubblico, o in circoli privati di qualunque specie, senza esser concorso nella contravvenzione preveduta dall’articolo 718, è colto mentre prende parte al giuoco di azzardo, è punito con l’arresto fino a sei mesi o con l’ammenda fino a euro 516.

La pena è aumentata:

1) nel caso di sorpresa in una casa da giuoco o in un pubblico esercizio;

2) per coloro che hanno impegnato nel giuoco poste rilevanti.


LEGGI ANCHE Reato di frode informatica

Scommesse sportive illegali – Domande frequenti


Quando le scommesse sono illegali?

Una scommessa non è legale quando viene organizzata da un ente o un soggetto privato non autorizzato dall’AAMS. 

Cosa sono le scommesse sportive illegali?

Le scommesse, sportive e non, si definiscono illegali se svolte in modo clandestino o da una società che non è in possesso della licenza necessario e dell’autorizzazione dello Stato. 


Hai bisogno di una consulenza legale su questo argomento?
Invia la tua richiesta, hai a disposizione più di 1000 avvocati pronti a rispondere!