13 gen 2022
Decreti Legge e DPCM

Zona arancione: cosa cambia e cosa si può fare

Cosa cambia nel passaggio alla zona arancione rispetto alla zona gialla? Ecco tutte le regole per in non vaccinati, ai quali saranno applicate le maggiori limitazioni.

Sulla base delle disposizioni nazionali in vigore per contenere la diffusione dell’epidemia da covid-19 e delle ordinanze del Ministero della Salute, da lunedì 10 gennaio si trovano:


L’aggravarsi della quarta ondata, una sempre maggiore diffusione della variante Omicron e il crescere di ospedalizzati e di posti occupati in terapia intensiva potrebbero portare diverse Regioni a passare in zona arancione dal 17 gennaio

Analizziamo allora cosa cambia tra la zona gialla e la zona arancione, cosa si potrà ancora fare, ricordando che chi è in possesso del Super Green Pass non subirà alcuna penalizzazione. 


Quali Regioni rischiano la zona arancione


Le Regioni che, da lunedì 17 gennaio 2022, potrebbero passare in zona arancione sono state inserite nella tabella che segue, con i dati attuali dei parametri elencati nel paragrafo precedente.

RegioneQuadro epidemiologico
PiemonteTerapie intensive occupate al 22%

reparti ordinari al 32%incidenza di 200,49 casi ogni 100.000 abitanti

LiguriaTerapie intensive occupate al 20%

reparti ordinari al 39%incidenza di 145,14 casi ogni 100.000 abitanti

CalabriaTerapie intensive occupate al 18%

reparti ordinari al 36%incidenza di 86,85 casi ogni 100.000 abitanti (nei 7 giorni prima è stato sfiorato il picco di 726,38 contagi ogni 100.000 abitanti)

Valle D’AostaTerapie intensive occupate al 18%

reparti ordinari al 46%incidenza di 362,64 casi ogni 100.000 abitanti

LombardiaTerapie intensive occupate al 16%

reparti ordinari al 29%incidenza di 176,13 casi ogni 100.000 abitanti 

LazioTerapie intensive occupate al 21%

reparti ordinari al 24%incidenza di 167,74 casi ogni 100.000 abitanti 

Friuli-Venezia GiuliaTerapie intensive occupate al 23%

reparti ordinari al 28%incidenza di 132,25 casi ogni 100.000 abitanti 


 

Quando scatta la zona arancione


Il passaggio in zona arancione si verifica nel momento in cui ci sono queste 3 condizioni:


È invece possibile mantenere la zona gialla:

  1. quando i casi covid non superano i 50 ogni 100.000 abitanti;
  2. se è occupato il 10% dei posti letti in terapia intensiva;
  3. se i posti letto occupati in area medica non superano il 15%

Sostanzialmente, le differenze tra zona bianca e gialla sono state azzerate dall’introduzione del Super Green Pass. Le limitazioni nelle tre zone sono legate al mancato possesso della certificazione verde: in altri termini, chi non è vaccinato potrà svolgere soltanto alcune attività, ormai ridotte all’osso. 

Per saperne di più, leggi quali sono le novità in vigore con il nuovo decreto 7 gennaio 2022

regole zona arancione 2022

Zona arancione: cosa non si può fare senza il Super Green Pass


Il Governo ha pubblicato una tabella nella quale sono state elencate le attività consentite in zona bianca, gialla e arancione sulla base del possesso o del mancato possesso del Super green pass o del green pass base. 

Scarica la tabella completa per sapere cosa cambierà


Chi ha il Super Green Pass, in pratica, non subirà cambiamenti nel passaggio in zona arancione, mentre ci saranno delle limitazioni:


In particolare, chi non ha il green pass potrà spostarsi con mezzo proprio verso altri Comuni della stessa o di altre Regioni solo per motivi di lavoro, salute e necessità, per esempio per servizi che non siano presenti nel proprio Comune, e dovrà essere in possesso di autocertificazione. 

Saranno invece consentiti gli spostamenti dai Comuni con un massimo di 5.000 abitanti, nell’arco di 30 km, con l’eccezione del capoluogo di Provincia. 

regole zona arancione 2022

Cosa non si può fare senza green pass base


In assenza del green pass base, quindi quello che si ottiene tramite tampone negativo, in zona arancione non sarà possibile neanche:


Hai bisogno di una consulenza legale su questo argomento?
Invia la tua richiesta, hai a disposizione più di 1000 avvocati pronti a rispondere!