26 gen 2021
Giurisprudenza

Cos’è l’impeachment?

Significato del termine impeachment, come funziona la procedura negli Stati Uniti e quali sono le sanzioni accessorie previste.



Definizione di impeachment


Impeachment significa letteralmente “accusa”: nella pratica, è il procedimento con il quale si mette in stato d’accusa il Presidente nei casi in cui abbia commesso reati gravissimi, che hanno violato i principi della Costituzione. 

La Costituzione degli Stati Uniti d’America prevede il ricorso all’impeachment senza che debbano necessariamente essere specificati i reati gravi commessi dal Presidente. Può essere messo in moto anche nei confronti di un governatore, un ministro o un giudice della Corte Suprema. 

La funzione dell’impeachment è quella di rimuovere dall’incarico il Presidente con effetto immediato. La procedura richiede una serie di step che potranno portare al risultato sperato, oppure no. 

L’impeachment non è, dunque, un procedimento giudiziario ma politico: la persona indagata non viene punita con multe o con il carcere, ma viene soltanto rimossa dal proprio incarico

Leggi anche: “Cos’è il vilipendio“.

impeachment

Come funziona


Negli Stati Uniti, l’impeachment ha origine con la disamina dei capi d’accusa rivolti al Presidente da parte della Camera dei Rappresentanti. La procedura potrà avere inizio se si raggiunge la maggioranza semplice nelle votazioni relative a ciascun capo d’accusa. 

Qualora la votazione avesse esito positivo alla Camera dei Rappresentanti, si passerebbe al secondo step, nel quale viene coinvolto il Senato federale. In pratica, ci saranno dei membri specializzati della Camera dei rappresentanti – che vengono chiamati manager – i quali leggeranno e articoleranno i capi d’accusa ai senatori

Come avviene nel corso di un processo, anche durante l’impeachment le parti potranno servirsi di documenti e di testimoni. Il Presidente avrà dunque facoltà di difendersi, per mezzo dei suoi avvocati. Il Senato dovrà ascoltare le accuse e valutare le prove e, in seguito, esprimere il proprio voto

Conseguenze


Sarà necessaria la maggioranza di due terzi per procedere con la conferma dell’accusa e la condanna del Presidente, la quale provoca la rimozione immediata dall’incarico.

Inoltre, il Presidente:


L’impeachment esiste anche in Italia?


L’impeachment non è una procedura che esiste soltanto negli Stati Uniti: fu ideata nell’Inghilterra del XIV secolo e prevedeva il rinvio a giudizio per gravi reati che fossero stati commessi da chi svolgesse un incarico pubblico. 

Oggi l’impeachment è presente anche in India, Brasile, Corea del Sud, Filippine e Russia. In Italia esiste un altro genere di procedura, che consiste nella messa in stato di accusa del Presidente della Repubblica

L’articolo 90 della nostra Costituzione prevede infatti che si possa accusare il Presidente della Repubblica di due reati gravissimi:

  1. alto tradimento;
  2. attentato alla carta costituzionale

Il procedimento prevede che l’accusa si svolga davanti al Parlamento riunito in seduta comune e richiede il voto favorevole da parte della maggioranza assoluta dei membri. 

Negli anni, ci sono stati tre diversi tentativi di messa in stato di accusa del Presidente della Repubblica in Italia, avvenuti con:


L’impeachment contro Donald Trump


Il 6 gennaio 2021 il Congresso degli Stati Uniti è stato assalito da un gruppo di estremisti violenti. Ad aizzarli è stato proprio Donald Trump, che a due mesi dalle elezioni continuava a sostenere che ci fossero stati presunti brogli elettorali. 

Un episodio del genere non si erano mai verificato in tutta la storia degli Stati Uniti d’America e questo è il motivo per il quale il Partito Democratico ha richiesto l’immediata rimozione di Trump dalla Casa Bianca

Il 20 gennaio 2021 Trump ha comunque lasciato la Casa Bianca e Joe Biden è diventato il 46° Presidente degli Stati Uniti d’America. La rivolta contro il Congresso sarà citata in tutti i libri di storia e la volontà dei democratici di mettere Trump sotto impeachment è partita dal fatto che non si può non reagire in modo congruo di fronte a un episodio simile, che ha provocato anche la morte di alcune persone. 

impeachment

L’impeachment di Trump è ancora possibile?


L’impeachment non provoca soltanto la rimozione di un Presidente dalla Casa Bianca: può, infatti, essere accompagnato da alcune sanzioni accessorie, come per esempio:


Considerato il fatto che Trump ha lasciato la Casa Bianca, resta da chiedersi se la procedura di impeachment nei suoi confronti sia ancora possibile. La Costituzione degli Stati Uniti non specifica questa possibilità, ma non la nega neanche. 

Attualmente, nonostante non ci sia un accordo tra i costituzionalisti, la maggioranza ritiene comunque che si possa ancora procedere con l’impeachment anche se il presidente ha lasciato il suo incarico. Se non altro, per il fatto che potranno comunque essere applicate le sanzioni accessorie previste. 

Hai bisogno di una consulenza legale su questo argomento?
Invia la tua richiesta, hai a disposizione più di 1000 avvocati pronti a rispondere!