19 gen 2021
Tasse e imposte

Esenzione canone RAI: guida 2021

Chi sono i soggetti che hanno diritto all'esenzione del canone Rai e quali sono le scadenze da rispettare per la presentazione della relativa richiesta di esonero.







A chi spetta l’esenzione





Il canone Rai viene addebitato direttamente sulla bolletta dell’energia elettrica, ma esistono alcune condizioni per le quali si ha diritto all’esenzione





Tra le categorie di contribuenti che hanno diritto all’agevolazione, si annoverano:









L’esenzione spetta anche a chi non è in possesso di un televisore in casa. Nello specifico, in questo caso si dovrà essere titolari di un’utenza elettrica di tipo domestico residenziale e non si dovrà avere un televisore in nessuna delle abitazioni nelle quali si ha all’attivo una fornitura di energia elettrica. 





esenzione canone Rai




Modulo esenzione Canone Rai over 75





Le istruzioni relative all’esenzione dal canone Rai per gli over 75 sono contenute nel Provvedimento n. 18439 rilasciato dall’Agenzia delle Entrate il 28 gennaio 2020





Scendendo maggiormente nel dettaglio, l’esenzione spetta ai cittadini che abbiano già compiuto 75 anni che:





  1. siano titolari di un reddito inferiore agli 8.000 euro, che può essere proprio e del proprio coniuge;
  2. che non siano conviventi con altri titolari di reddito proprio, ad esclusione di colf e badanti.




La richiesta di esenzione prevede la presentazione del modulo di esenzione e della dichiarazione sostitutiva nella quale vengano dimostrati i requisiti reddituali richiesti: basterà presentarla una sola volta e non ogni anno.





Scarica il modulo per l’esenzione del canone Rai per gli over 75









Oltre all’esenzione è possibile presentare la richiesta di rimborso del canone nell’ipotesi in cui sia già stato pagato, per la quale è necessario utilizzare un modello differente.





Scarica il modulo di rimborso del canone per gli over 75









Potranno richiedere l’esenzione:









Come inviare la richiesta di esenzione o rimborso per gli over 75





I moduli per richiedere l’esenzione o il rimborso da parte dei contribuenti over 75, che dovranno essere accompagnati da un documento di identità, potranno essere inviati:









Specifiche esenzione dall’Agenzia delle Entrate





Proprio sul sito dell’Agenzia delle Entrate si legge che:





“Considerati i tempi tecnici necessari per l’acquisizione e la lavorazione delle dichiarazioni sostitutive, per le richieste inviate entro il 15 del mese l’addebito del canone in bolletta sarà ordinariamente interrotto già a partire dalla rata relativa al mese successivo a quello di invio della richiesta.





Per le dichiarazioni sostitutive inviate nella seconda metà del mese l’addebito del canone in bolletta sarà invece interrotto a partire dalla rata relativa al secondo mese successivo a quello di invio della richiesta.





È sempre possibile effettuare il pagamento parziale della fattura per la fornitura di energia elettrica, scorporando eventuali rate di canone TV non dovute a seguito della presentazione della dichiarazione sostitutiva”.





esenzione canone Rai




Esenzione per chi non ha la TV





Chi ha diritto a non pagare il canone Rai perché non è in possesso di un televisore, dovrà inviare all’Agenzia delle Entrate il Modulo di dichiarazione di non non detenzione di apparecchio televisivo e compilare il quadro A





Scarica il modulo di dichiarazione di non detenzione TV.









Nel caso di una nuova utenza, la richiesta di esenzione potrà essere inviata entro la fine del mese successivo a quello in cui è stata attivata la nuova fornitura. Nel caso in cui il canone fosse addebitato fin da subito in bolletta, sarà possibile presentare la domanda di rimborso.





Il Canone Rai non deve essere pagato sulle seconde case , quindi anche in questa ipotesi si dovrà presentare l’apposita domanda per disdire l’addebito diretto in bolletta





Scarica il modulo per il rimborso del canone Rai









Scadenze previste





Il diritto all’esonero non è automatico, ma prevede la presentazioni della relativa domanda, la quale dovrà avvenire nel rispetto delle seguenti scadenze: