01 mag 2021
Consulenza

Consorzio: cos’è, definizione e vantaggi

Cos'è e come funziona un consorzio, quali sono gli elementi da inserire nel contratto costitutivo, i vantaggi e i soggetti che possono aderirvi. ,

Si sente spesso parlare di consorzio alimentare, ma probabilmente sono in pochi a conoscere davvero il significato del termine consorzio

In questa guida lo analizzeremo dal punto di vista legale, mettendo in evidenza i vantaggi fiscali che ne derivano, la sua costituzione, il recesso, il numero minimo di soci. 


Definizione di consorzio


La parola consorzio indica un’unione di imprenditori o un’associazione di imprese che si occupano di una stessa attività mettendo a propria disposizione risorse e strumentazioni al fine di raggiungere un obiettivo condiviso. 

Viene disciplinato dall’articolo 2602 (e seguenti) del Codice civile dove si legge che: “Con il contratto di consorzio più imprenditori istituiscono un’organizzazione comune per la disciplina o per lo svolgimento di determinate fasi delle rispettive imprese.

Il contratto di cui al precedente comma è regolato dalle norme seguenti, salve le diverse disposizioni delle leggi speciali”.

Il numero minimo di soci è pari:



Disciplina di legge


Il consorzio fa parte della categoria dei contratti plurilaterali con comunione di scopo, ovvero di quei contratti nei quali più parti si uniscono al fine di raggiungere uno scopo comune e condiviso. 

Il vantaggio della creazione di un consorzio consiste:

  1. nel permettere a tutte le imprese che vi prendono parte di guadagnare;
  2. nel garantire una posizione di un certo rilievo sul mercato, in quanto l’azienda che aderisce a un consorzio viene percepita come più forte. 

Leggi anche: “Cos’è una Snc“.

Contratto


Il contratto di consorzio dovrà essere stipulato per iscritto, altrimenti sarà considerato nullo, e dovrà indicare:


Il contratto potrà essere modificato soltanto con l’autorizzazione di tutti i consorziati. 

Recesso


L’articolo 2609 c.c. prevede che: “

“Nei casi di recesso e di esclusione previsti dal contratto, la quota di partecipazione del consorziato receduto o escluso si accresce proporzionalmente a quelle degli altri.

Il mandato conferito dai consorziati per l’attuazione degli scopi del consorzio, ancorché dato con unico atto, cessa nei confronti del consorziato receduto o escluso”.


Chi si può unire in consorzio


Possono partecipare a un consorzio tutti gli imprenditori che svolgono la stessa attività economica o attività economiche che siano tra loro connesse (è il caso, per esempio, delle cooperative agricole). 

Non dovrà necessariamente esserci un rapporto concorrenziali tra di loro considerato che la natura stessa del consorzio è quella della collaborazione tra le aziende che lo costituiscono

Possono partecipare al consorzio anche soggetti che non hanno natura imprenditoriale: in questo caso specifico si parla di consorzi misti, all’interno dei quali sono presenti non solo le imprese, ma anche enti pubblici e privati, per i quali sono previste speciali agevolazioni.

Le camere di commercio o le associazioni di categoria che aderiscono a un consorzio non svolgono, comunque, una funziona consortile, ma di supporto economico-finanziario


Tipologie di consorzio


Tra le diverse tipologie di consorzio, si annoverano:


Ci sono, poi, i consorzi in materia di appalti nei quali, come si può ben intuire, le aziende si uniscono per partecipare a una procedura di appalto, presentando le proprie offerte a gare e trattative private. 

Leggi anche: “Cosa vuol dire Sapa“.

Consorzio – Domande frequenti 


Come funzionano i consorzi tra imprese?

I consorzi sono delle associazioni tra imprese regolate dalle norme del Codice civile: scopri in cosa consistono

Cosa fanno i consorzi?

I consorzi permettono ad aziende diverse accomunate dallo stesso obiettivo di mettere insieme idee, risorse e manodopera. 

Quanti tipi di consorzi tra imprese esistono?

Sono diverse le tipologie di consorzio che possono essere istituite: ecco quali sono le principali forme di aggregazione


Hai bisogno di una consulenza legale su questo argomento?
Invia la tua richiesta, hai a disposizione più di 1000 avvocati pronti a rispondere!