12 dic 2020
Pensioni

Pensione di vecchiaia senza contributi

Si può andare in pensione senza aver versato i contributi previsti dalla legge, che devono essere pari a un minimo di 5 anni? Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla pensione sociale.

In Italia esiste la pensione di vecchiaia senza contributi? A a quanto ammonta il suo importo? Quale tipologia di pensione spetta alle donne che non hanno mai lavorato, come per esempio le casalinghe?

La pensione di vecchiaia nel nostro Paese prevede il raggiungimento di almeno 67 anni di età: vediamo di seguito cosa succede nei casi in cui non siano stati raggiunti i contributi previsti, che corrispondono a 20 anni, perché sono stati svolti (illegalmente) dei lavori in nero, oppure non si ha mai avuto un lavoro.


La pensione di vecchiaia senza contributi esiste?


In Italia non è possibile andare in pensione senza aver versato i contributi previsti dalla normativa in vigore: nonostante non esista tale forma di trattamento previdenziale, l’INPS riconosce comunque dei contributi. 

In questi casi si parla di pensione sociale: non è un trattamento di tipo previdenziale, ma assistenziale in quanto il contributo che viene erogato a chi ha raggiunto i 67 anni di età è riservato a coloro i quali si trovano in condizioni di difficoltà economica

Ricordiamo che per la pensione di vecchiaia di tipo contributivo:


pensione di vecchiaia senza contributi

A chi spetta la pensione sociale


La prestazione assistenziale nota come pensione sociale spetta a coloro i quali hanno raggiunto il requisito anagrafico minimo di 67 anni

L’età non è il solo requisito che deve essere posseduto: dato che si tratta di una trattamento assistenziale, la pensione sociale viene assegnata soltanto a coloro i quali non superano una determinata soglia di reddito

Tale soglia, per il 2020, è pari a:


La soglia di reddito da non superare e il relativo importo che si può ricevere viene calcolato di anno in anno: nel 2020 vengono erogati 459,83 euro per 13 mensilità

Pensione senza contributi: quali sono gli altri casi nei quali è possibile


Ci sono altre casistiche nelle quali è possibile ricevere un trattamento assistenziale senza aver versato contributi. In particolare, si tratta:


pensione di vecchiaia senza contributi

Pensione di vecchiaia casalinghe senza contributi


Una particolare categoria sociale che non ha un datore di lavoro, ma che ha diritto a una forma di pensione, è quella delle casalinghe. Per procedere con l’erogazione della “pensione casalinghe” è stato creato un apposito fondo, chiamato “Fondo pensione casalinghe”

Il Fondo viene alimentato da tutti coloro i quali svolgono lavori domestici, che si impegnano a versare i contributi in modo volontario: possono accedervi sia donne sia uomini di età compresa tra i 16 e i 67 anni

Tali soggetti non dovranno essere titolari di pensione diretta né svolgere alcuna attività lavorativa per la quale è necessaria l’iscrizione a un altro ente o cassa previdenziale. Possono invece svolgere un lavoro parziale, per il quale si verifica un abbassamento delle settimane utili per avere diritto alla pensione. 

Leggi anche: “Chi ha diritto alla pensione nel 2021?“.

Per accedere alla pensione casalinghe, si dovrà inviare la comunicazione all’INPS, che potrà essere contattato dal sito, tramite raccomandata A/R, oppure rivolgendosi ai numeri del Contact Center, ovvero 803164, gratuito da rete fissa, o 06164164, a pagamento da rete mobile.

L’importo minimo di contributi da versare per avere accesso alla pensione casalinghe è pari a 25,82 euro al mese: un anno di contributi corrisponde, dunque, a 309,84 euro. Vale il principio generale il base al quale più contributi si versano, maggiore sarà la pensione

Se si vuole accedere alla pensione casalinghe di vecchiaia, si dovranno avere almeno 57 anni e avere versato un minimo di 5 anni di contributi. Per quella di inabilità non è previsto il requisito anagrafico, ma soltanto quello contributivo. 

L’importo minimo finale di tale pensione è pari al 20% dell’assegno sociale, quindi ammonta a 549,60 euro al mese. Per chi ha superato i 65 anni di età, non è necessario il raggiungimento di tale importo minimo finale. 

Pensione di vecchiaia senza contributi – Domande frequenti


Quali sono i requisiti per avere la pensione sociale?

La pensione sociale è un trattamento di tipo assistenziale che spetta a chi è in possesso di determinati requisiti: scopri quali sono

Chi può andare in pensione con 5 anni di contributi?

Cinque anni di contributi rappresentano la soglia minima per poter avere accesso alla pensione di vecchiaia contributiva: ecco cosa sapere in merito

Chi non ha mai lavorato percepisce la pensione?

Non si tratta di una vera e propria pensione, ma di un trattamento assistenziali noto come assegno sociale: clicca per conoscere come funziona.

Quando va in pensione la casalinga?

Le casalinghe possono accedere alla cosiddetta “pensione casalinghe”, ma devono rispettare i requisiti illustrati a questo link


Hai bisogno di una consulenza legale su questo argomento?
Invia la tua richiesta, hai a disposizione più di 1000 avvocati pronti a rispondere!