04 nov 2020
Pensioni

Pensione anticipata per malattia: tutte le ipotesi possibili

Come funziona il prepensionamento per malattia? Ecco quali sono tutti i trattamenti pensionistici ai quali si può avere accesso e i requisiti anagrafici e contributivi da possedere.



















Pensione di vecchiaia anticipata per malattia





Una prima possibilità di andare in pensione in anticipo per malattia è la cosiddetta pensione di vecchiaia anticipata





Per richiederla si dovrà essere in possesso dei seguenti requisiti:









pensione anticipata per malattia




La pensione di inabilità al lavoro per malattia





La pensione di inabilità al lavoro permette al lavoratore al quale sia stata riconosciuta l’impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa di andare in pensione in anticipo. 





In questa ipotesi, i requisiti da possedere sono i seguenti:









La pensione di invalidità e inabilità civile per malattia





Il trattamento pensionistico con invalidità e inabilità civile permette di andare in pensione in anticipo per malattia:





  1. nel caso in cui si abbiano almeno 61 anni per gli uomini e 56 anni per le donne;
  2. con un’invalidità civile riconosciuta che sia pari o superiore all’80%;
  3. con 20 anni di contributi versati.




Per i soggetti non udenti, i requisiti di età si abbassano a 56 anni per gli uomini e 51 anni per le donne. La malattia cronica permette di ottenere il diritto all’inabilità al lavoro o all’invalidità. 





pensione anticipata per malattia




Come viene riconosciuta l’invalidità civile?





Il lavoratore dovrà sottoporsi a una visita medica presso la ASL e ottenere una certificazione di invalidità





Successivamente dovrà presentare la domanda di invalidità tramite il sito dell’INPS, contattando il Contact Center, oppure rivolgendosi a un CAF abilitato. 





Tra le malattie che possono rientrare nella pensione di invalidità, ci sono per esempio:









Il lavoratore al quale è riconosciuta un’invalidità almeno pari all’80% potrà andare in pensione di vecchiaia anticipata a 60 anni. 





Ape sociale





Un’ultima possibilità per andare in pensione in anticipo per malattia è la misura chiamata Ape sociale, in vigore dal 1° maggio 2017 e che è stata prorogata per tutto il 2021. 





Si tratta di un sussidio di accompagnamento alla pensione di vecchiaia, che ha un importo massimo di 1.500 euro al mese, il quale può essere richiesto dal lavoratore iscritto alla gestione separata INPS, oppure:









Si rivolge a chi è in possesso dei seguenti requisiti:





  1. almeno 63 anni di età;
  2. almeno 30 anni di contributi versati;
  3. invalidità pari o superiore al 74%




Pensione anticipata per malattia – Domande frequenti





Chi ha diritto a Ape?

L’Ape sociale è un contributo erogato dall’INPS del valore massimo di 1.500 euro al mese: ecco quali sono i requisiti di accesso.

Quando va in pensione un invalido civile?

La pensione in anticipo nel caso di invalidità civile prevede il possesso di alcuni requisiti: ecco quali sono.

Quanti anni di contributi per andare in pensione anticipata?

Gli anni di contributi per accedere alla pensione anticipata sono diversi per uomini e donne: scopri quali sono nel dettaglio.