16 ott 2020
Pensioni

Pensione di reversibilità: la quattordicesima spetta alla vedova del coniuge defunto?

Quali sono i casi nei quali è prevista la quattordicesima sulla pensione di reversibilità e a quanto ammonta.

Cos’è la pensione di reversibilità





La pensione di reversibilità è il trattamento pensionistico che spetta ai familiari di un titolare di pensione di vecchiaia o di invalidità in caso di decesso





La quattordicesima, ovvero lo stipendio extra che si riceve in genere nel mese di luglio, viene versata anche ai soggetti beneficiari della pensione di reversibilità, a patto che siano presenti alcune condizioni. 





Analizziamo più nel dettaglio come funziona l’erogazione della quattordicesima ai familiari di un defunto che riceveva ogni mese un trattamento pensionistico e quali sono i requisiti da rispettare. 







Su quali pensioni è presente la quattordicesima?





Prima di approfondire al meglio il tema dell’erogazione della quattordicesima ai familiari superstiti, è bene delineare il quadro delle tipologie di pensioni che in Italia prevedono la quattordicesima





Nello specifico, si tratta di:









La quattordicesima non viene invece erogata nel caso di:









quattordicesima e pensione di reversibilità




Requisiti per ricevere la quattordicesima





Le pensioni che prevedono la quattordicesima in Italia sono quelle che vengono erogate dall’Assicurazione generale obbligatoria dell’Inps, e dalle altre forme sostitutive.





La quattordicesima viene versata ai pensionati che hanno più di 64 anni e che rientrano in particolari condizioni reddituali, ovvero coloro i quali abbiano un reddito che non superi di 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti, che per il 2020 è pari a 13.391,82 euro





Gli importi della quattordicesima per i redditi fino a 10.043 euro sono pari a:









Per quanto riguarda, invece, le pensioni comprese tra 10.043 euro e 13.391,82 euro, la quattordicesima sarà pari a:









La quattordicesima sulla pensione di reversibilità





La quattordicesima spetta ai familiari di una persona defunta che era titolare di pensione solo nel caso in cui la pensione di reversibilità costituisca l’unico trattamento previdenziale che si sta ricevendo. 





Nel caso in cui si abbia un’altra pensione, invece, si riceverebbe la quattordicesima solo sul trattamento pensionistico diretto. Devono inoltre essere rispettati il requisito dell’età, quindi si devono avere almeno 64 anni, e quello del reddito, che deve rientrare nelle cifre indicate nel paragrafo precedente. 





quattordicesima e pensione di reversibilità




In merito agli anni di contributi che vengono presi in considerazione per calcolare l’ammontare della quattordicesima, viene applicata una riduzione in proporzione all’aliquota di reversibilità prevista. 





Nello specifico, le percentuali della pensione del defunto che spettano ai vari familiari corrispondono:









Pensione di reversibilità e quattordicesima – Domande frequenti





Quante mensilità ha la pensione di reversibilità?

La pensione di reversibilità può prevedere la quattordicesima nel caso in cui vengano rispettare alcune condizioni: ecco quali sono

Chi prende la pensione di reversibilità ha diritto alla quattordicesima?

Sì, ma deve trattarsi dell’unico trattamento pensionistico che si riceve, altrimenti la quattordicesima per la pensione di reversibilità non è prevista. 

Quanto spetta alla moglie in caso di morte del marito?

L’aliquota del coniuge alla morte del marito è pari al 60% della pensione del defunto.