Consulenza

Tessera sanitaria smarrita: cosa fare e a chi rivolgersi

Cos’è la tessera sanitaria, quando usarla e quale procedura adottare in caso di smarrimento.

Tessera sanitaria: a cosa serve





La tessera sanitaria per come la conosciamo oggi è un documento, presente dal 2003, che si inserisce perfettamente nel processo di digitalizzazione di servizi e procedure attivo da diversi anni nel nostro Paese. 





Con la tessera sanitaria non è possibile unicamente prenotare visite mediche o esami specialistici, oppure acquistare medicinali: dal 2011 ha difatti assunto un ruolo sempre più centrale, in quanto può essere utilizzata anche per accedere ai servizi della pubblica amministrazione, e persino per la consultazione online delle proprie spese sanitarie e di caricarle direttamente nella dichiarazione dei redditi precompilata. 





La funzione principale della tessera sanitaria rimane comunque quella di garantire l’assistenza medica ai cittadini italiani non solo nel nostro Paese, ma anche in tutti quelli che fanno parte dell’Unione europea, dello spazio economico europeo, e in Svizzera. Vediamo nel dettaglio come si utilizza e cosa bisogna fare in caso di smarrimento







Quando si riceve la tessera sanitaria





La tessera viene rilasciata a tutti i cittadini italiani in possesso di codice fiscale: viene generata in modo automatico nel momento in cui la ASL comunica i dati al sistema TS e inviata direttamente all’indirizzo di residenza del suo titolare. 





La validità della tessera sanitaria:





  1. è di 6 anni nella situazioni standard;
  2. è di 1 anno, per quelle che vengono rilasciate ai neonati;
  3. può avere una validità inferiore ai 6 anni nel caso di cittadini stranieri in possesso di permesso di soggiorno. 




Carta_nazionale_dei_servizi_fronte




Oltre alle funzioni precedentemente elencate, la tessera sanitaria può essere utilizzata anche per ricevere le detrazioni fiscali del 19% al momento della dichiarazione dei redditi, in relazione all’acquisto di farmaci. 





Cos’è la tessera sanitaria online





La tessera sanitaria online è una versione gratuita del documento che può essere attivato per la consultazione online del proprio Fascicolo Sanitario Digitale. La TS online permette di avere accesso, in qualsiasi momento, ai propri dati clinici, raccolti in formato digitale. 





In particolare, rende disponibili:









La tessera sanitaria online, chiamata anche TS-CNS, in quanto include la Carta Nazionale dei servizi, può essere attivata presentandosi fisicamente presso gli sportelli abilitati della propria regione di appartenenza, che provvederanno a rilascio dei codici PIN e PUK necessari per l’attivazione della tessera. 





Dopo aver ottenuto le credenziali di accesso, si dovrà collegare un lettore smartcard al proprio computer: così facendo, sarà possibile consultare il proprio fascicolo sanitario direttamente da casa. 





Cosa succede in caso di smarrimento?





Come a volte capita con qualsiasi tipo di documento, la tessera sanitaria potrebbe essere smarrita, oppure qualcuno potrebbe averla rubata. In casi come questi, la cosa da fare consiste nella denuncia per furto o smarrimento: basterà rivolgersi ai carabinieri o alla polizia del proprio Comune. 





In secondo luogo, il problema potrà essere risolto tramite la richiesta di un duplicato della tessera sanitaria, che potrà essere rilasciato sia presso uno degli sportelli dell’Agenzia delle Entrate, oppure direttamente online, sul suo sito. La richiesta può essere inoltrata anche alla ASL, presentando l’apposito modulo e un documento di identità valido. 





La delega





Il duplicato può anche essere richiesto da un’altra persona, che dovrà presentarsi allo sportello competente con il proprio documento di identità e con la copia di quello del richiedente. La nuova tessera sanitaria sarà inviata presso il domicilio del soggetto che ne ha fatto richiesta. 





La procedura online 





Nel caso in cui si volesse richiedere il duplicato online, prima di completare la procedura sul portale dell’Agenzia delle Entrate, si dovrà effettuare l’accesso sul sito Fisconline, inserendo:





  1. il proprio codice fiscale;
  2. alcuni dati che si riferiscono alla dichiarazione dei redditi;
  3. la ragione per la quale si sta inviando una richiesta di duplicato. 




La procedura online può essere effettuata una sola volta nel corso di un anno solare: la si potrà richiedere, inoltre, anche nei casi in cui la tessera sanitaria si fosse consumata o fosse inutilizzabile perché divenuta illeggibile nel tempo.





Le varie tipologie di duplicato





In sede di richiesta di duplicato, a seconda della tipologia di tessera per la quale è stata inoltra la richiesta, sarà prodotta:









Il duplicato della tessera sanitaria sarà inviato all’indirizzo registrato in Anagrafe Tributaria. 





Cosa succede alla scadenza della tessera sanitaria?





Come anticipato, la data di scadenza della tessera sanitaria, che è riportata sia sul fronte sia sul retro della carta, varia in relazione al suo titolare: di base, la validità è pari a 6 anni. Non ci sono procedure da seguire per ottenere il rinnovo della tessera sanitaria scaduta, come invece accade nel caso di altri documenti, come la carta d’identità o la patente di guida





Sarà, infatti, l’Agenzia delle Entrate a inviarla direttamente a casa. Sarà inoltre possibile:









La tessera sanitaria scaduta può comunque essere utilizzata se nel frattempo non è ancora stata ricevuta quella nuova: l’unico caso nel quale è necessario farsi rilasciare dall’ASL il certificato sostitutivo TEAM è quello in cui si debba andare all’estero, ma si abbia la tessera scaduta o in scadenza imminente. 





Cosa fare se la nuova tessera sanitaria non arriva





A volte capita che, per una serie di motivazioni differenti, non si riceva la nuova tessera sanitaria, nonostante quella vecchia sia scaduta. I motivi potrebbero essere i seguenti:





  1. non si è iscritti all’ASL;
  2. l’Agenzia delle Entrate ha assegnato il codice fiscale in modo erroneo.




Posto che non è necessario fare alcuna richiesta per ricevere la nuova tessera sanitaria, come bisogna muoversi nel caso in cui non venisse recapitata? In primis, è possibile verificare lo stato di avanzamento della propria tessera sanitaria sul web, utilizzando il servizio online che viene messo a disposizione da Ssn. 





Si potrà così conoscere in anticipo:









In genere le voci che si visualizzeranno sul sito, dopo aver inserito codice fiscale e codice di sicurezza, saranno le seguenti:









Tessera sanitaria in ritardo: il numero verde da chiamare 





Mentre nei primi tre casi bisognerà solo avere pazienza e aspettare l’arrivo della nuova tessera, nell’ultima ipotesi si potrà chiamare il numero verde 800.030.070 dedicato all’assistenza e chiedere tutte le informazioni del caso: l’operatore telefonico potrà quindi capire se la situazione potrà essere sbloccata immediatamente online oppure se bisognerà recarsi in ASL per ulteriori chiarimenti. 





Se non si dovesse ricevere immediatamente la nuova tessera sanitaria, non bisognerà farsi prendere dal panico: la vecchia tessera può comunque essere utilizzata in farmacia, anche se scaduta, oppure per prenotare le prestazioni sanitarie che sono a carico del Snn. 





Quanto tempo ci vuole per ricevere la nuova tessera sanitaria?





 Le procedure per l’emissione della tessera sanitaria sono state semplificate nel corso degli anni: come comunicato dalla stessa Agenzia delle Entrate, i tempi di lavorazione della nuova tessera, in caso di tessera scaduta o di richiesta di duplicato, scattano dalle 24 ore successive al momento in cui è stata inviata la richiesta da parte del cittadino. 





Il processo di lavorazione della tessera sanitaria dura circa 8 giorni (prima erano ben 10): dal momento in cui viene affidata alla società che si occupa della consegna a quello in cui viene effettivamente ricevuta dal suo titolare, trascorrono almeno 10 giorni





La tessera sanitaria viene inviata in automatico anche ai nuovi nati, subito dopo che si verifica l’attribuzione del codice fiscale da parte del Comune o dell’Agenzia delle Entrate: solo in questo caso specifico, la tessera avrà una durata pari a un anno. 





Tessera sanitaria – Domande frequenti





Cosa fare in caso di perdita della tessera sanitaria?

Lo smarrimento della tessera sanitaria deve essere denunciato alle autorità competenti e può essere richiesto un duplicato. 

Cosa fare se la tessera sanitaria è scaduta?

Non ci sono procedure da portare a termine per rinnovare la tessera sanitaria, poiché la si dovrebbe ricevere direttamente a casa da parte dell’Agenzia delle Entrate. 

Chi chiamare se non arriva la tessera?

Potrebbe accadere che, per motivi burocratici, la tessera sanitaria non arrivi o tardi ad arrivare: in questo caso ci si può rivolgere al numero verde dedicato all’asistenza…

Quanto dura la tessera sanitaria?

Il periodo di validità è pari a 6 anni, salvo alcune eccezioni, come nel caso di neonati o di soggetti con permesso di soggiorno.