14 mar 2021
Giurisprudenza

Cosa fa un avvocato amministrativista

Cosa si intende per diritto amministrativo e quali sono gli ambiti nei quali opera l’avvocato amministrativista, con qualche esempio utile per comprendere quali siano i suoi compiti.

L’avvocato amministrativista è un professionista che si occupa di diritto amministrativo, ovvero di quella parte del diritto pubblico che disciplina le amministrazioni pubbliche e i cittadini

Per comprendere meglio quali siano i suoi compiti, è bene indagare sui soggetti che operano all’interno delle amministrazioni e su come si svolga la loro attività. 


Cos’è la pubblica amministrazione


La pubblica amministrazione si occupa di tutte quelle attività che sono legate alla tutela e alla cura degli interessi pubblici: ne fanno parte enti territoriali, enti pubblici, organi e apparati statali. 

A proposito dell’attività della pubblica amministrazione, bisogna distinguere tra:

  1. l’esercizio, che consiste nel tenere determinati comportamenti o nel prendere decisioni che tengano conto di atti giuridicamente rilevanti per il diritto privato: sotto questo punto di vista, la pubblica amministrazione si trova sullo stesso livello dei privati;
  2. la funzione amministrativa, che ha luogo nel momento in cui la pubblica amministrazione agisce come autorità, tramite atti unilaterali che siano in grado di modificare la sfera giuridica dei soggetti ai quali tali atti si rivolgono

Il diritto amministrativo nasce dalla necessità di far rispettare delle regole che permettano di tutelare l’ordine pubblico. 

Leggi anche: “Quali sono i delitti contro la pubblica amministrazione“.

avvocato amministrativista

Cosa fa l’avvocato amministrativista


Si tratta di un legale che è specializzato in diritto amministrativo e in contenziosi dinanzi al Consiglio di Stato e al Tar. Nella pratica, le sue competenze entrano in gioco tutte le volte in cui gli interessi del singolo cittadino si scontrano con quelli di un’autorità, la quale potrà essere pubblica oppure privata. 

Un avvocato amministrativista può assistere i propri clienti non solo nei problemi con la Pubblica Amministrazione, ma anche in tutti i conflitti legati:


Altri ambiti dei quali si occupa


Nel corso del tempo, gli ambiti di intervento nei quali si è diffusa la necessità di rivolgersi a un avvocato amministrativista sono aumentati e si sono dunque aggiunti settori differenti. 

Vi rientrano, in particolare:


Leggi anche: “Cosa fa l’avvocato del lavoro“.

avvocato amministrativista

I conflitti con la Pubblica Amministrazione


Uno dei casi nei quali è maggiormente richiesta la figure dall’avvocato amministrativista è la risoluzione di eventuali conflitti con la Pubblica Amministrazione. Quest’ultima dovrebbe agire nel rispetto del principio di legalità

Tale principio è sancito dagli articoli 23, 42 e 97 della Costituzione: il potere della Pubblica Amministrazione deve essere esercitato unicamente per perseguire finalità di interesse generale, e in modo imparziale. 

Non è dunque un caso che si possa accedere a una carica di tipo amministrativo se non tramite concorso pubblico. Le fonti del diritto amministrativo che sono di competenza dell’avvocato amministrativista e che gli permettono di operare nella risoluzione delle controversie con la Pubblica Amministrazione sono diverse. 

C’è senza dubbio la Costituzione e ci sono le leggi, ma i riferimenti normativi si trovano anche all’interno dei regolamenti, che solitamente differiscono su base comunale o in relazione alla singola amministrazione locale. 

Interesse legittimo e diritto soggettivo


A questo punto, risulta utile introdurre la distinzione presente tra il diritto soggettivo e l’interesse legittimo: nel caso dei rapporti tra cittadini privati, si cerca di far valere le proprie ragioni sulla base dei propri diritti soggettivi. 

Nel rapporto tra un’amministrazione e un soggetto privato, invece, i diritti soggettivi di quest’ultimo vengono messi in secondo piano nel caso in cui debbano essere perseguite finalità superiori, ovvero l’interesse pubblico

In tale contesto, il cittadino potrà perseguire i suoi interessi legittimi, i quali devono coincidere con le finalità della Pubblica Amministrazione, ovvero quelle messe in atto per un interesse superiore. 

L’avvocato amministrativista entra in gioco nel momento in cui si intende perseguire il proprio interesse legittimo in sede giudiziale, come accade per esempio nei casi di:


Leggi anche: “Avvocato civilista: di cosa si occupa“.

Hai bisogno di una consulenza legale su questo argomento?
Invia la tua richiesta, hai a disposizione più di 1000 avvocati pronti a rispondere!