Giurisprudenza

Bonus cultura 2020: quando richiederlo e la scadenza fissata

Qual è la data di attivazione per effettuare la richiesta del bonus cultura 2020: l’importo, a chi spetta e la scadenza fissata.

Il bonus cultura torna anche nel 2020: quest’anno sarà riservato a tutti i ragazzi e le ragazze che hanno compiuto 18 anni nel 2001, ovvero entro il 31 dicembre del 2019. Si tratta di un contributo economico, erogato tramite una Carta elettronica, attraverso il quale potranno essere acquistati alcuni prodotti culturali.





I criteri e le modalità di attribuzione e di utilizzo della Carta elettronica sono stati resi noti dal Decreto del Mibact n. 177/2019, pubblicato il 19 febbraio 2020 in Gazzetta Ufficiale. Qual è la data di attivazione prevista per richiedere la Carta elettronica e poter in questo modo usufruire della somma prevista?





Riportiamo di seguito i criteri di accesso al bonus cultura 2020, quali sono i requisiti stabiliti, quali le scadenze e i cambiamenti che arriveranno nel 2021 in base a quanto riportato all’interno del Decreto attuativo.







Bonus cultura 2020 per i 2001: quando richiederlo





Il bonus cultura 2020 è un contributo economico del valore di 500 euro che spetta a tutti i nati tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2019. La data di attivazione per fare richiesta del bonus 2020 è il 5 marzo: la quota prevista potrà essere spesa entro il 28 febbraio 2021. Non sarà elargita sotto forma di contanti, ma tramite un buono digitale legato allo SPID, dunque all’identità del soggetto al quale spetta di diritto.





I 500 euro non devono essere spesi tutti su un singolo bene: è infatti possibile scegliere tanti prodotti tra quelli acquistabili, fino ad esaurimento del bonus. Il bonus cultura è frutto di un’iniziativa del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, introdotto in Italia dalla Legge di Stabilità del 2016.





Bonus cultura 2020: a chi spetta





Il bonus cultura può
essere richiesto:









bonus cultura 2020 scadenza




Bonus cultura 2020: come si usa





Il bonus cultura viene erogato sotto forma di buono valore e può essere utilizzato tramite la 18app: la Carta elettronica contenente i 500 euro è in realtà un’applicazione.





Per richiedere il bonus cultura sarà necessario:





  1. accedere al sito 18app.italia.it;
  2. registrarsi entro il 31 agosto 2020;




La registrazione è possibile tramite l’utilizzo delle credenziali SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, che può essere ottenuto facendo richiesta a una delle seguenti società:









Per esempio, richiedere lo SPID a Poste Italiane è davvero semplicissimo: basta registrarsi gratuitamente al sito ufficiale e poi recarsi presso uno dei 12.000 uffici presenti in Italia per completare, gratis, la procedura di identificazione.





È possibile ottenere le credenziali SPID anche con TIM, attivando TIMd. Metodi gratuiti e alternativi sono:









Bonus cultura 2020: come creare il codice di
acquisto con 18app





Una volta ottenuto lo SPID, sarà possibile accedere al sito di 18app o all’applicazione dedicata, disponibile per tablet e per cellulari. La prima volta che si effettuerà l’accesso, si dovrà autorizzare il sistema con il codice che viene inviato al proprio cellulare.





Il bonus cultura è personale: non è un caso che per utilizzarlo sia necessario lo SPID. Si consiglia pertanto di rispettare le regole e di non imbrogliare nel momento in cui lo si utilizza.





Vediamo di seguito come funziona nel concreto:









Supponiamo di voler
comprare un libro online:









Passando alla fase dell’acquisto vero e proprio, nel momento in cui si dovrà pagare il prodotto:





  1. dovrebbe comparire la dicitura Hai una gift card, un buono 18 app, carta del docente?;
  2. si dovrà spuntare la casella e selezionare dal menu a tendina 18 app;
  3. potrà quindi essere inserito il codice del buono generato in precedenza e sarà possibile terminare cliccando su Conferma.




bonus cultura 2020 richiesta




Bonus cultura 2020: cosa si trova su 18app





Sul sito 18app è disponibile l’elenco completo degli esercenti nei quali è possibile spendere il proprio bonus cultura 2020: cliccando su Dove spendere i buoni si potrà avere accesso alla lista degli esercizi fisici e di quelli online.





I negozi fisici e online sono stati raggruppati in otto categorie di prodotto, che sono le seguenti:





  1. cinema;
  2. concerti;
  3. eventi culturali;
  4. libri;
  5. musei, monumenti, parchi naturali ed aree archeologiche;
  6. teatro e danza;
  7. formazione;
  8. musica registrata.




Per quanto riguarda gli esercizi fisici, cliccando sulla singola categoria di prodotto, sarà possibile personalizzare la ricerca compilando i form con la dicitura:









Nella sezione dedicata all’online, invece, cliccando sulla categoria di prodotto si avrà accesso all’elenco completo dei siti sui quali è possibile effettuare acquisti tramite l’utilizzo del bonus cultura.





Oltre alla sezione dedicata ai giovani, sul sito è presente una parte che permette gli esercenti di registrarsi e di validare il buono ricevuto da un diciottenne, in modo tale da poter ricevere un rimborso. Gli esercenti saranno tenuti a inserire:









Bonus cultura 2020: cosa è possibile comprare





Nella pratica, è possibile
comprare:









Bonus cultura 2020: cosa cambia per i nati nel 2002?





Il bonus cultura 2020 è identico a
quello 2019: il suo valore è pari a 500 euro, che possono essere spesi entro il
28 febbraio 2021. Per il 2021 sono stati stanziati 160 milioni di euro per
l’erogazione del bonus cultura: si tratta di 80 milioni in meno rispetto
all’anno precedente.





La buona notizia è che il bonus cultura arriverà anche nel 2021 e sarà riservato a tutti coloro che hanno compiuto 18 anni dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020. La cattiva notizia è che il prossimo anno si aprirà con una riduzione del budget riservato alla cultura: il bonus cultura 2021 avrà infatti un valore pari a 300 euro.





Bonus cultura 2020 – Domande frequenti





Cosa comprare con il bonus cultura?

Il bonus cultura permette di acquistare prodotti legati alle seguenti categorie, sia in negozio sia online: cinema, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti, parchi naturali ed aree archeologiche, teatro e danza, formazione, musica registrata.

Quando si attiva il bonus cultura per i nati nel 2001?

Il bonus cultura 2020 sarà attivo a partire dal 5 marzo 2020 e potrà essere speso dai chi ha compiuto 18 anni nel 2019, entro il 28 febbraio 2021.

Come richiedere il bonus cultura?

Per richiedere il bonus cultura 2020 è sufficiente registrarsi al sito 18app.italia.it tramite l’utilizzo di un’identità SPID e avere così accesso al bonus virtuale che viene caricato sulla piattaforma. Ogni volta che si vuole effettuare un acquisto utilizzando il bonus si dovrà creare un codice da utilizzare al momento del pagamento. C’è tempo fino al 31 agosto 2020 per effettuare la registrazione al sito.

Chi è nato nel 2002 può avere accesso al bonus cultura 2020?

No, in quanto il bonus cultura 2020 è riservato a chi ha compiuto 18 anni nel 2019 e che avrà diritto a ricevere il contributo elettronico di 500 euro. Il bonus cultura non viene dunque erogato in contanti. I nati nel 2002 dovranno attendere il bonus cultura 2021, che avrà un valore di 300 euro.

Il bonus cultura è valido anche per i cittadini stranieri?

Il bonus cultura è riservato a tutti i giovani che hanno compiuto 18 anni dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2019 e che abbiano la residenza in Italia. È valido anche per i cittadini stranieri residenti in Italia, purché in possesso di regolare permesso di soggiorno valido.