11 gen 2022
Diritto di Famiglia

Nuovo assegno unico 2022 INPS: requisiti, importo, domanda

Da quando entrerà in vigore l'assegno unico e universale per i figli a carico, quali saranno gli importi previsti e i requisiti da soddisfare per riceverlo.


Clicca sul link di seguito per scaricare la tabella ISEE assegno unico 2022, che ti permetterà di comprendere quanto potrai ricevere senza dover effettuare una simulazione di calcolo.



A chi spetta


L’assegno unico universale viene erogato a tutte le famiglie con figli potrà essere richiesto:


Sarà valido a partire dal settimo mese di gravidanza e fino al 21° anno di età. Consiste in un contributo mensile che varia in relazione al nucleo familiare e alla condizione economica.

L’assegno sarà riconosciuto senza limiti di età nel caso di figlio con disabilità, mentre qualora il figlio sia maggiorenne sarà erogato a condizione che quest’ultimo frequenti un corso di formazione scolastica o professionale, l’università, svolga il servizio civile universale, un tirocinio o un lavoro con reddito annuale inferiore agli 8.000 euro, oppure sia registrato come disoccupato, in cerca di lavoro.

assegno unico

Fasce ISEE


L’assegno unico universale non necessità la presentazione dell’ISEE, ma è bene sapere che nel caso in cui quest’ultima dovesse mancare, si riceverà l’importo minimo previsto dalla legge. Minore sarà il proprio ISEE, maggiore il sussidio che si potrà ricevere.

Sono previste differenti fasce ISEE. In particolare:

  1. la fascia minima prevede un ISEE fino a 15.000 euro;
  2. la fascia massima è rappresentata dall’ISEE superiore a 40.000 euro.

Importi


Per quanto riguarda l’importo dell’assegno unico 2022 sarà pari a:


Nello specifico, nella fascia minima saranno erogati:


Nella fascia massima, invece, saranno previsti:


Maggiorazioni assegno unico 2022


Sono previste delle maggiorazioni sulla base del numero di figli, in presenza di figli con disabilità, per le madri giovani, che hanno meno di 21 anni. Per le mamme under 21, in particolare, sono previsti 20 euro in più al mese per ogni figlio, a prescindere dall’ISEE.

Nello specifico, si potranno ricevere:


In aggiunta, se entrambi i genitori lavorano, saranno aggiunti 30 euro in più a figlio, come valore massimo, che diminuirà all’aumentare dell’ISEE (azzerandosi a quota 40.000 euro).

Maggiorazioni figli con disabilità


Nel caso di figli con disabilità, vengono erogate le maggiorazioni che sono state indicate nella tabella che segue.

Tipologia di disabilitàImporto maggiorazione mensile
Non autosufficienza105 euro
Disabilità grave95 euro
Disabilità media85 euro
Figli disabili maggiorenni fino a 21 anni50 euro
Figli disabili maggiorenni oltre 21 annifino a 15.000 euro, sono previsti 85 euro al mese
tra i 15.000 e i 40.000 euro, si riceveranno 25 euro in più al mese

Requisiti


Il richiedente dovrà possedere i seguenti requisiti di cittadinanza, residenza e soggiorno:


Non sarà necessario presentare alcuna domanda, in quanto si riceverà l’assegno unico in automatico, nel caso in cui si fosse titolari del reddito di cittadinanza.

assegno unico

Quando fare domanda per assegno unico 2022?


L’assegno unico 2022 potrà essere richiesto a partire dal 1° gennaio 2022 e nel rispetto del termine ultimo fissato al 30 giugno 2022. La richiesta potrà essere inviata da uno dei genitori che esercita la responsabilità genitoriale, anche nel caso in cui non conviva con il figlio (quindi nel caso di genitori separati o divorziati), oppure da un eventuale tutore. Quando i figli compiono 18 anni, avranno modo di presentare la domanda in autonomia.

La domanda si potrà presentare:

  1. tramite il sito INPS, con SPID almeno di livello 2, Carta di Identità Elettronica 3.0 (CIE) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS);
  2. chiamando il numero del Contact Center, 803.164 (gratuito da rete fissa), o il numero 06 164.164 (da rete mobile, con la tariffa applicata dal gestore telefonico);
  3. rivolgendosi a un patronato abilitato.

La domanda dovrà essere ripresentata anche da parte di chi percepiva l’Assegno temporaneo, fatta eccezione per coloro che ricevono il Reddito di Cittadinanza, i quali, come anticipato, riceveranno l’assegno unico in automatico.

Quando sarò erogato l’assegno unico?


Per le domande presentate a gennaio e a febbraio, l’assegno unico sarà corrisposto dal mese di marzo 2022, nel periodo compreso tra il 15 e il 21 marzo 2022.

Per le domande presentate in un secondo momento, quando si riceverà l’assegno unico e universale saranno erogati tutti gli arretrati, dal mese di gennaio in poi.

Nell’ipotesi in cui si dovesse presentare la domanda dopo il 30 giugno 2022, invece, l’assegno decorrerà a partire dal mese di luglio e sarà determinato sulla base dell’ISEE presentato in quel momento. L’assegno viene erogato dall’INPS sull’IBAN del richiedente o tramite bonifico domiciliato.

L’Assegno unico e universale non concorre alla formazione del reddito IRPEF.

Assegno Unico 2022 – Domande frequenti


Come funziona l’assegno Unico 2022?

L’assegno unico 2022 può essere richiesto da tutte le famiglie con figli presentando un’apposita domanda: scopri quali sono i requisiti di accesso e come funziona.

Quando fare domanda per assegno Unico 2022?

La domanda per ricevere l’assegno unico e universale per i figli a carico potrà essere presentata in 3 modi differenti: ecco quali sono.


Hai bisogno di una consulenza legale su questo argomento?
Invia la tua richiesta, hai a disposizione più di 1000 avvocati pronti a rispondere!