30 lug 2021
Diritto Penale

Quanto dura una pena sospesa?

L'ordinamento giuridico italiano prevede un particolare istituto che prende il nome di pena sospesa: vediamo di seguito di cosa si tratta, quanto dura e quali sono i casi nei quali può essere concessa.

La sospensione della pena è un istituto giuridico offerto dell’ordinamento italiano attraverso il quale un soggetto colpevole può evitare la detenzione, limitando quindi gli effetti di una condanna penale. 

Non si tratta di un diritto, ma di un beneficio concesso dal nostro sistema giudiziario: i soggetti fragili non vengono puniti, ma si procede con il tentativo di rieducarli

A questo proposito, è lecito chiedersi: quanto dura una pena sospesa e quali sono i requisiti da possedere per poter avere accesso a tale privilegio? Vediamo di seguito tutto quello che c’è da sapere sull’argomento. 


Cos’è la pena sospesa


La sospensione condizionale della pena è disciplinata dall’articolo 163 e successivi del Codice penale: la si può applicare soltanto nei casi in cui la sentenza di condanna non superi i 2 anni di pena detentiva o pecuniaria.

In particolare, il giudice potrà decidere che l’esecuzione della pena rimanga sospesa:


Nell’ipotesi di sentenza di condanna a pena pecuniaria congiunta a pena detentiva non superiore a 2 anni, quando la pena nel complesso superi i 2 anni, il giudice può ordinare che l’esecuzione della pena detentiva rimanga sospesa. La sospensione non riguarderà soltanto la pena principale, ma anche quelle accessorie

Reato commesso da un minore


L’articolo 163 c.p. sottolinea che “Se il reato è stato commesso da un minore degli anni diciotto, la sospensione può essere ordinata quando si infligga una pena restrittiva della libertà personale non superiore a tre anni, ovvero una pena pecuniaria che, sola o congiunta alla pena detentiva e ragguagliata a norma dell’articolo 135, sia equivalente ad una pena privativa della libertà personale per un tempo non superiore, nel complesso, a tre anni

In caso di sentenza di condanna a pena pecuniaria congiunta a pena detentiva non superiore a tre anni, quando la pena nel complesso, ragguagliata a norma dell’articolo 135, sia superiore a tre anni, il giudice può ordinare che l’esecuzione della pena detentiva rimanga sospesa”.

pena sospesa durata

Reato commesso da una persona di età compresa tra i 18 e i 21 anni o superiore ai 70


Sempre ai sensi dell’articolo 163 c.p. “Se il reato è stato commesso da persona di età superiore agli anni diciotto ma inferiore agli anni ventuno o da chi ha compiuto gli anni settanta, la sospensione può essere ordinata quando si infligga una pena restrittiva della libertà personale non superiore a due anni e sei mesi ovvero una pena pecuniaria che, sola o congiunta alla pena detentiva e ragguagliata a norma dell’articolo 135, sia equivalente ad una pena privativa della libertà personale per un tempo non superiore a due anni e sei mesi ovvero una pena pecuniaria che, sola o congiunta alla pena detentiva e ragguagliata a norma dell’articolo 135, sia equivalente ad una pena privativa della libertà personale per un tempo non superiore, nel complesso, a due anni e sei mesi. 

In caso di sentenza di condanna a pena pecuniaria congiunta a pena detentiva non superiore a due anni e sei mesi, quando la pena nel complesso, ragguagliata a norma dell’articolo 135, sia superiore a due anni e sei mesi, il giudice può ordinare che l’esecuzione della pena detentiva rimanga sospesa”. 

Quando viene concessa


La pena sospesa prevede che al termine del periodo di sospensione stabilito dalla legge, se gli obblighi imposti sono stati rispettati, il reato si estingua

La sospensione della pena viene solitamente applicata ai reati di minore gravità, commessi da persone incensurate. Il suo obiettivo è, infatti, quello della rieducazione del cittadino. Per non perdere il beneficio, il reo deve infatti dimostrare un buona condotta

La pena sospesa sarebbe, inoltre, revocata nei casi in cui il reo dovesse commettere ulteriori illeciti. Si tratta di un istituto giuridico davvero importante in quanto permette a chi ne usufruisce di non riportare una condanna per una pena detentiva o pecuniaria sulla sua fedina penale

Requisiti


La pena sospesa si potrà ottenere in presenza:


Qualora la somma della durata di una pena detentiva e di una pecuniaria sia superiore alle soglie previste dalla legge, si potrà concedere la sola sospensione della prima tipologia di pena, mentre la seconda dovrà essere eseguita. 

Quando non può essere concessa la pena sospesa


I casi nei quali non sarà possibile applicare la pena sospesa sono disciplinati dall’articolo 164 del Codice penale, titolato Limiti entro i quali è ammessa la sospensione condizionale della pena

In particolare, l’articolo recita che “La sospensione condizionale della pena è ammessa soltanto se, avuto riguardo alle circostanze indicate nell’articolo 133, il giudice presume che il colpevole si asterrà dal commettere ulteriori reati.

La sospensione condizionale della pena non può essere conceduta:

  1. a chi ha riportato una precedente condanna a pena detentiva per delitto, anche se è intervenuta la riabilitazione, né al delinquente o contravventore abituale o professionale;
  2. allorché alla pena inflitta deve essere aggiunta una misura di sicurezza personale, perché il reo è persona che la legge presume socialmente pericolosa”.

pena sospesa durata

Quanto dura la pena sospesa


La pena sospesa potrà essere concessa una sola volta, ma qual è la sua durata? Nella pratica:


Si parla, invece, di sospensione delle pena breve, che ha una durata di un solo anno, nei casi in cui:

  1. la pena detentiva sia inferiore a 1 anno;
  2. il danno procurato sia stato riparato prima della sentenza di primo grado;
  3. il reo abbia agito, in modo spontaneo, per cercare di attenuare le conseguenze dannose o pericolose del reato. 

Obblighi del condannato


Gli obblighi del condannato al quale è stata concessa la sospensione condizionale della pena variano in relazione al reato commesso e sono disciplinati dall’articolo 165 del Codice penale

In particolare, vi possono rientrare:


Viene richiesta la riparazione pecuniaria per i reati di:


Percorsi di recupero


Viene invece prevista la partecipazione obbligatoria a percorsi di recupero presso enti o associazioni che si occupano di prevenzione, assistenza psicologica e recupero nel caso dei seguenti reati:


I vantaggi della pena sospesa


I benefici derivanti dalla pena sospesa vengono indicati nell’articolo 166 c.p., nel quale si legge che: 

“La sospensione condizionale della pena si estende alle pene accessorie. Nondimeno, nel caso di condanna per i delitti previsti dagli articoli 314, primo comma, 317, 318, 319, 319 bis, 319 ter, 319 quater, primo comma, 320, 321, 322, 322 bis e 346 bis, il giudice può disporre che la sospensione non estenda i suoi effetti alle pene accessorie dell’interdizione dai pubblici uffici e dell’incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione.

La condanna a pena condizionalmente sospesa non può costituire in alcun caso, di per sé sola, motivo per l’applicazione di misure di prevenzione, né d’impedimento all’accesso a posti di lavoro pubblici o privati tranne i casi specificamente previsti dalla legge, né per il diniego di concessioni, di licenze o di autorizzazioni necessarie per svolgere attività lavorativa”. 

Pena sospesa – Domande frequenti


Da quando decorre il termine per la sospensione condizionale della pena?

Il termine della sospensione condizionale della pena decorre dal giorno in cui la sentenza di condanna con la quale viene concesso il beneficio diventa irrevocabile.

Come si ottiene la pena sospesa?

La pena sospesa potrà essere applicata soltanto in presenza di alcuni requisiti: scopri di cosa si tratta.


Hai bisogno di una consulenza legale su questo argomento?
Invia la tua richiesta, hai a disposizione più di 1000 avvocati pronti a rispondere!