01 feb 2022
Bonus e Agevolazioni statali

Proroga bonus condizionatori 2022: come funziona e come richiederlo

Cos'è e come funziona il bonus condizionatori 2022, con o senza ristrutturazione, come richiederlo e quali sono i casi nei casi si può avere accesso alle detrazione al 50%, 65% o 110%.

Il bonus condizionatori 2022 è una delle agevolazioni che sono state prorogate dalla legge di Bilancio 2022: rientra all’interno del bonus elettrodomestici e nel bonus ristrutturazioni.

Il contributo sarà valido per la nuova installazione di condizionatori in sostituzione a quelli vecchi e vi si potrà accedere in modi differenti, per esempio tramite cessione del credito o sconto diretto in fattura

Vediamo di seguito quali sono le detrazioni previste dal bonus, come richiederlo e quali i casi nei quali è possibile ottenerlo senza sostituzione e senza ristrutturazione


Bonus condizionatori: detrazioni al 50% e al 65%


Il bonus condizionatori è valido sugli acquisti che saranno effettuati entro il 31 dicembre 2022. Permetterà di accedere a una detrazione del 50% nel caso dell’installazione o dell’acquisto di un nuovo condizionatore.

La regola prevede che:

  1. l’acquisto debba avvenire in concomitanza a un intervento di ristrutturazione;
  2. il nuovo impianto sia a pompa di calore e favorisca il risparmio energetico;
  3. il tetto massimo detraibile sia pari a 16.000 euro (nel caso di singola unità immobiliare o della parte comune di un edificio, scende invece a 10.000 euro), da suddividere in 10 rate annuali.

Nella pratica, la detrazione al 50% fa parte del bonus mobili ed elettrodomestici, che include l’acquisto di elettrodomestici di classe A+ (A per i forni) in un progetto di ristrutturazione edilizia straordinaria.

Per quanto riguarda, invece, le detrazioni al 65%, che rientra nell’ecobonus, potranno essere richieste:


Nel caso in cui il condizionatore venga installato insieme a un intervento trainante, sarà possibile usufruire anche del Superbonus 110%.

bonus condizionatori

A chi spetta


Passando ai possibili beneficiari, il bonus condizionatori 2022 potrà essere richiesto da tutti i contribuenti, a prescindere dal fatto che siano residenti o meno nel luogo in cui abitano, anche se titolari di redditi di impresa. 

Il contributo si rivolge pertanto:


Leggi anche: “Bonus caldaie: cos’è“.

bonus condizionatori

Bonus condizionatore: come richiederlo


La richiesta del bonus condizionatori INPS 2022 potrà avvenire:


Nel bonifico si dovranno, dunque, indicare i dati dell’acquirente, quelli del rivenditore, il riferimento al numero e alla data della fattura di acquisto del condizionatore e quello alla legge che permette di ricevere il bonus. 

La comunicazione a Enea


Le regole per poter ricevere il bonus condizionatori nel momento in cui c’è una ristrutturazione in corso prevedono che debba essere inviata una comunicazione a Enea, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico e sostenibile. 

Tale comunicazione:


Quali spese sono agevolabili


Le spese sulle quali potrà essere applicato il bonus condizionatori 2022 sono quelle sugli impianti:


Bonus condizionatori – Domande frequenti


Quando scade bonus condizionatori?

Il bonus condizionatori 2022 potrà essere richiesto fino al 31 dicembre 2022.

Come funziona la detrazione del 65%?

Il bonus condizionatore prevede la detrazione fiscale al 65% in presenza di determinate condizioni: leggi la nostra guida per conoscerle.


Hai bisogno di una consulenza legale su questo argomento?
Invia la tua richiesta, hai a disposizione più di 1000 avvocati pronti a rispondere!