24 giu 2020

Prescrizione di un debito

Dai debiti commerciali a quelli ereditari, dai quelli con la banca e quelli verso fornitori: ecco quali sono i tempi di prescrizione di un debito.

Cosa
vuol dire prescrizione





La legge prevede che chiunque abbia un credito nei confronti di qualcun altro può esercitare il suo diritto a pretendere il pagamento del denaro che gli spetta entro un determinato periodo di tempo.





Una volta trascorso tale periodo, il creditore non avrà più la possibilità di riottenere i propri soldi in quanto il debito si è estinto per prescrizione. I diritti indisponibili, come la proprietà, le azioni di riconoscimento o di divisione di un’eredità, quelle di riconoscimento di un figlio o di contestazione della paternità, non sono soggetti a prescrizione.





Considerato che possono esistere diverse tipologie di debiti, come quelli commerciali, fra privati, verso un fornitore, esistono dei termini di prescrizione validi per tutti o cambiano in relazione al singolo caso? Per esempio, quando va in prescrizione un debito con la banca?





Analizziamo il contesto normativo italiano a proposito della prescrizione di un debito e come si fa a contestate il pagamento di un debito prescritto.







Termini
di prescrizione di un debito





Normalmente, la prescrizione di un credito avviene dopo 10 anni, ma ci sono alcuni casi nei quali può essere applicata la cosiddetta prescrizione breve, che è pari a 5 anni. Ci sono poi le cosiddette prescrizioni presuntive:









termini di prescrizione di un debito




Come
regola generale:





  1. la prescrizione per i debiti derivanti da contratti o atti leciti è pari a 10 anni;
  2. la prescrizione per i debiti derivanti da atti illeciti è pari a 5 anni.




Come
si calcola la prescrizione di un debito





Il conteggio del termine di prescrizione ha inizio dal primo giorno in cui può essere fatto valere il diritto da parte del creditore fino all’ultimo previsto dalla legge. Nei giorni del calcolo:









prescrizione di un debito tempo




I debiti da pagare vengono notificati con una cartella di pagamento, che dovrà contenere:









Il termine di prescrizione scatta dal momento in cui il contribuente riceve la cartella di pagamento: nel caso in cui dovesse perderla, potrà chiedere all’agenzia di riscossione la stampa dell’estratto di ruolo.





Il
termine di prescrizione breve





Tutti i debiti che derivano da un contratto o da un’obbligazione unilaterale, come quella fra due privati, sono soggetti a un termine di prescrizione di 10 anni. Quali sono i casi nei quali è prevista la prescrizione breve?





Prescrizione
di 5 anni





I
debiti il cui termine di prescrizione è pari a 5 anni sono:









Prescrizione
di 3 anni





La
prescrizione avviene invece dopo 3 anni per:









Prescrizione
di 1 anno





La
prescrizione è pari a 1 anno per:









Prescrizione a 6 mesi





I debiti si prescrivono infine dopo 6 mesi nel caso in cui fossero stati contratti:









Come contestare un debito andato in prescrizione





Nel caso in cui si dovesse ricevere una pretesa di pagamento per un debito il cui termine di prescrizione sia già scaduto, è possibile contestarla.






Per
farlo si dovrà:









In entrambi i casi, si dovrà inviare la lettera, scritta con un linguaggio formale, al creditore tramite raccomandata A/R. Si dovrà specificare che il debito è ormai prescritto e non si può più richiedere alcun pagamento in quanto è trascorso il tempo stabilito dalla legge. Potrebbe essere molto utile allegare eventuali documenti che possano in qualche modo attestare la decorrenza del termine di prescrizione.





Prescrizione
di un debito – Domande frequenti





Quando un credito non è più esigibile?

Il credito spettante in caso di debito non può essere più preteso nel momento in cui il debito va in prescrizione.

Quando si prescrive un credito?

Il tempo di prescrizione di un credito varia a seconda della tipologia di debito contratto: in genere è di 10 anni, ma ci sono alcuni casi nei quali è prevista la prescrizione breve.

Quando si estingue un debito non pagato?

L’estinzione di un debito non pagato scatta nel momento il cui è trascorso il cosiddetto termine di prescrizione: dal quel momento il creditore non potrà più esigere il pagamento.


Articoli correlati